Gesualdo – Si conclude con un successo la kermesse “Sapere e Sapori”

0
12

Gesualdo – Si è chiusa in maniera lodevole “Sapere e Sapori” la rassegna enogastrnonomica e di artigianato locale organizzata dall’associazione “Gruppo Giovani Gesualdo” ai piedi della suggestiva cornice del Castello. I ragazzi dell’associazione hanno messo su una kermesse che si pone di sicuro riguardo nel panorama generale degli appuntamenti di promozione e sviluppo del territorio. Un duro lavoro quello portato avanti dai quaranta iscritti al “Gruppo Giovani Gesualdo” premiato, nella due giorni, dalla presenza di più di tremila visitatori che hanno potuto vedere le bellezze monumentali, artistiche e paesaggistiche di Gesualdo, degustando prodotti tipici della gastronomia della provincia di Avellino. “La soddisfazione più grande – hanno dichiarato i componenti del gruppo – non risiede solo nel cospicuo numero di visitatori, che comunque c’è stato, quanto nella possibilità, per quanti sono intervenuti, di vedere da vicino i prodotti dell’ arte della manualità, l’artigianato, e assaporare le caratteristiche organolettiche dei prodotti autoctoni. I due elementi citati rappresentano prodotti che occupano il proscenio dei rispettivi settori merceologici, tant’è che i pregi e i sapori dei nostri prodotti sono apprezzati in tutto il mondo”. “Sapere e Sapori” ha dunque ben sintetizzato le enormi potenzialità espresse principalmente dal territorio della valle dell’Ufita. Un aspetto del tutto connotante la rassegna di Gesualdo è stata la mostra-vetrina sugli attrezzi agricoli d’epoca. Segni di un tempo ormai passato che rivive nei ricordi di quanti ancora oggi si appassionano alla genesi delle attività svolte nel settore agricolo e di una nuova coscienza intorno alle tradizioni popolari nella loro interezza. “Sapere e Sapori” è stato un vero percorso d’autore nella gastronomia tipica e nell’artigianato della provincia di Avellino, attraverso usi, costumi e tradizioni sono state ripercorse le nobili origini di una terra: l’Irpinia. “Le potenzialità del territorio – hanno continuato – sono enormi, però, vanno coltivate, fatte crescere e sviluppate in una logica di rete tra Comuni in modo da bypassare limiti ed ostacoli che potrebbero frenare tali manifestazioni ed al contempo offrire un servizio migliore ed integrato a quanti hanno l’ intenzione di visitare ed ammirare la nostra amatissima provincia”. Questo il monito lanciato dai ragazzi a termine della manifestazione. Non resta che darsi appuntamento a Gesualdo per la prossima edizione di “Sapere e Sapori”… dei prodotti tipici della valle dell’ Ufita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here