Gestione rifiuti, abbruciamenti e abusivismo: controlli dei Forestali in provincia

Gestione rifiuti, abbruciamenti e abusivismo: controlli dei Forestali in provincia

10 Maggio 2021

Prosegue l’azione dei Carabinieri del Gruppo Forestale di Avellino, costantemente impiegati in servizi di controllo del territorio finalizzati a garantire sicurezza e rispetto della legalità.

I Carabinieri della Stazione di Mirabella Eclano hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento un 50enne di Melito Irpino, ritenuto responsabile di illecita gestione di rifiuti: all’interno del suo fondo agricolo sono stati rinvenuti rifiuti speciali non pericolosi (vetro, plastica, pneumatici ed elettrodomestici in disuso).

L’indagine, eseguita unitamente ai Carabinieri delle Stazioni Forestali di Ariano Irpino e Castel Baronia, ha permesso inoltre di rinvenire in un bosco limitrofo una discarica di circa 1.600 metri quadrati, costituita da un ingente quantitativo di rifiuti abbandonati e in particolare veicoli fuori uso e parti di essi. Le aree interessate sono state sottoposte a sequestro.

I Carabinieri della Stazione di Lioni, invece, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino un trentenne di Caposele per aver proceduto alla realizzazione di un fabbricato ad uso residenziale in assenza del deposito del progetto per il rilascio dell’autorizzazione sismica.

Alla medesima Autorità Giudiziaria è stato denunciato dai Carabinieri della Stazione Forestale di Bagnoli Irpino, un 60enne del posto ritenuto responsabile dell’abusiva realizzazione, in area sottoposta a vincolo idrogeologico, di una pista in terra battuta di circa 150 metri di lunghezza e 2 di larghezza.

I Carabinieri della Stazione Forestale di Marzano di Nola, infine, hanno sanzionato due persone sorprese mentre procedevano all’abbruciamento di residui vegetali derivanti dalla pulizia dei rispettivi fondi agricoli ubicati in agro del Comune di Lauro.