Gambizzazione in Valle Caudina: condanna a cinque anni

Gambizzazione in Valle Caudina: condanna a cinque anni

25 Aprile 2020

Cinque anni di reclusione, per lesioni aggravate e porto d’armi in luogo pubblico. E’ questa la condanna per un 32enne di Benevento. I giudici di Avellino hanno invece assolto i coimputati difesi dagli avvocati Filomena Girardi, Betty Mainolfi e Pasquale Maccariello.
A ottobre del 2018 il 32enne, per l’accusa, avrebbe ferito a un piede un 22enne, sparandogli con la pistola.
Il Pm Paola Galdo aveva ipotizzato una ipotesi di tentato omicidio per il 32enne. Il suo avvocato, Valeria Verrusio, ha ottenuto una riqualificazione in lesioni aggravate. Per ricostruire la balistica, la difesa si è affidata alla consulenza di Giuseppe Cristofaro. La riqualificazione del reato ha consentito di ottenere una pena più mite.