Gallicchio: “Ringrazio Epifani e Paris per impegno”

0
3

Guglielmo Epifani, segretario nazionale del Pd nonché senatore eletto in Campania e la deputata irpina del Pd Valentina Paris raccolgono l’appello lanciato da Pasquale Gallicchio, dirigente provinciale del Partito democratico e consigliere comunale di Bisaccia, sulla condizione della sanità in Irpinia e su alcune scelte sanitarie operate per l’intera Campania. «Voglio ringraziare Epifani e Paris – afferma Gallicchio – sia per avere risposto alla mia lettera aperta indirizzata a tutti gli eletti della Campania ma soprattutto per l’attenzione e l’impegno a mettere in campo un lavoro comune su particolari necessità in un settore così delicato qual è la sanità». Guglielmo Epifani si è così espresso nei confronti di Gallicchio: «La ringrazio per la sua nota e per quanto sollevato, e prendo atto della problematica da seguire con la massima attenzione». Mentre Valentina Paris ha indirizzato a Gallicchio questa nota scritta: «Le questioni sollevate meritano tutta la nostra attenzione e una risposta concreta. La sanità in Campania sappiamo bene in che condizioni sta operando, e quanti sacrifici abbia chiesto il piano di rientro dal deficit alle popolazioni, soprattutto in provincia di Avellino. Di fronte alle necessità che hai sollevato il mio impegno sarà quello di spingere sul versante del governo nazionale per quanto sarà possibile e di interessare i nostri rappresentanti regionali per quanto compete le situazioni di ambito regionale». E la lettera aperta di Gallicchio conteneva due questioni particolari; la prima pur essendo materia delegata alle Regioni, coinvolgere per alcuni passaggi fondamentali il Governo centrale per quanto concerne risorse e autorizzazioni in particolare riferite al personale non ultima lo sblocco definitivo del turn over, autorizzato in parte in sede ministeriale, che permetterebbe 384 nuove assunzioni. La seconda questione si collega alle conseguenze de tagli e all’operato dei direttori generali che presentano una mappa regionale non uniforme che evidenzia Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere virtuose e altre no. Gallicchio ha segnalato la situazione dell’Asl di Avellino, unica in Campania, che negli ultimi due anni ha chiuso con un avanzo di amministrazione di 57 milioni di euro. Risorse che non potranno essere utilizzate, se non in minima parte circa il 5%, dal direttore generale Sergio Florio mentre il resto andrà a ripianare il deficit delle Aziende Sanitarie Locali del resto della Campania con i conti in rosso. Gallicchio conclude affermando: «Il prossimo passo sarà organizzare un tavolo di lavoro del Pd sulla sanità in Irpinia e in Campania coinvolgendo soprattutto gli eletti in Parlamento Paris e Famiglietti, la consigliera regionale Rosa D’ Amelio e quanti del Partito democratico sono impegnati in sanità. Sarà un modo per organizzare un lavoro politico dai risvolti importanti. Per questo il Pd si concentri sui problemi che interessano la vita delle persone e il futuro di questa terra, invece di imbastire processi e additare responsabilità per i quali i cittadini non nutrono nessun interesse. Intanto, rispetto a tutto ciò e a tante altre questioni la mia battaglia continua anche se tra tanti silenzi».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here