FOTO / “Senti chi parla adesso”: il giornale dell’Aurigemma vince il premio web del concorso “Scianguetta”

0
1876

Una storia ed una sfida lunghe sedici anni. Non è ancora “maggiorenne”, ma sta facendo incetta di premi. L’ultimo, in ordine di tempo, è di pochi giorni fa. “Senti chi parla adesso”, giornale scolastico dell’Istituto Comprensivo “Aurigemma” di Monteforte Irpino, guidato dalla dirigente Filomena Colella, ha ricevuto il primo premio sezione web del concorso nazionale “Carmine Scianguetta” bandito ogni anno dal Don Lorenzo Milani di Manocalzati, giunto alla 23^ edizione. “Il giornale, nella sua versione online, ha un taglio perfettamente giornalistisco”, è l’incipt della motivazione dell’ambito riconoscimento.

E non poteva essere altrimenti, perché la responsabile del giornale è un’ottima collega giornalista, collaboratrice de “Il Mattino” di Avellino e docente presso la scuola, ovvero Pia Cannavale. La sua mano si vede. E se il giornale esiste, lo si deve soprattutto a lei e alla sua idea, risalente al 2007, di dar vita ad un giornale “speciale” dedicato al pensionamento di una collega.

Il preside dell’epoca fu entuasiasta ed affidò a Cannavale la realizzazione di un giornale scolastico. Nel giugno dello stesso anno, dalla geniale mente della collega e di altri docenti, nacque “Senti chi parla adesso”, nome di testata scelto dai ragazzi che frequentavano all’epoca l’Aurigemma, “innamorati” di “Senti chi parla”, un film del 1989 diretto da Amy Heckerling, interpretato da John Travolta e Kirstie Alley, in cui il bambino protagonista nell’originale inglese ha la voce di Bruce Willis, mentre in italiano questo ruolo è stato affidato a Paolo Villaggio.

“Il tutto è nato come una sfida”, ricorda Pia Cannavale, anche con un pizzico di commozione. All’inizio il giornale era di otto pagine, dando la voce agli studenti, anche a quelli dell’Infanzia, che hanno sempre partecipato alla realizzazione con i disegni. Il successo dell’iniziativa si è toccato con mano quando le pagine sono passate da otto a sedici, con un’impaginazione più moderna. Il giornale, tranne nel 2007, è stato sempre a cadenza quadrimestrale: andava in stampa a fine gennaio e a fine maggio.

“Senti chi parla adesso” non si è mai fermato, nemmeno durante il periodo della pandemia. Le riunioni di redazione si facevano online e, da due anni a questa parte, il giornale è solo in formato digitale. Un’evoluzione che, come detto, è stata ampiamente riconosciuta. “Gli articoli – è scritto ancora nella motivazione del premio Scianguetta – denotano un’ottima competenza da cronisti. Gli alunni hanno toccato tematiche importanti che vanno dalla tutela del territorio, ai diritti negati, da problematiche giovanili e adolescenziali al desiderio di costruire una realtà scolastica territoriale ed extra che possa garantire loro una vita all’insegna della legalità”.

Negli anni scorsi, il giornale dell’ “Aurigemma” ha ottenuto tanti premi, per due anni consecutivi anche dall’Ordine dei Giornalisti della Campania. A Manocalzati è una costante. Il numero di gennaio ha avuto l’onore di ospitare l’editoriale della dirigente Colella, la quale senza mezzi termini, appena arrivata a Monteforte Irpino, ha da subito sostenuto l’iniziativa in tutte le forme ed oggi si “gode” l’ennesimo riconoscimento per la scuola da lei guidata.

Molto soddisfatta, ovviamente, anche l’assessore alla Cultura del Comune, Lia Vitale. Anche lei è molto attenta, da amministratice, al mondo dell’istruzione. “Sono orgogliosa di questa meravigliosa scuola, della nostra dirigente e del ruolo che ricopro”.

Un plauso, oltre ai ragazzi, piccoli cronisti crescono, va ovviamente alla redazione composta da un’altra collega im gamba, Floriana Guerriero, collaboratrice de “Corriere dell’Irpinia” e docente, e dai professori Lucia Ausiello, Piero Leonino e Antonietta Maglio, impaginatrice storica del giornale.