FOTO / Pronti, via. Amministrative: “Atripalda Futura” si presenta

0
937

Pronti, via. Amministrative: “Atripalda Futura” si presenta. Il candidato sindaco, Giuseppe Spagnuolo, e i sedici candidati alla carica di consigliere comunale, hanno incontrato la città presso il comitato elettorale di piazza Umberto I.

Queste alcune delle cose dette da Giuseppe Spagnuolo, sindaco uscente.

“Impegno, dedizione, concretezza, sono le parole chiave di questa campagna elettorale, le parole chiave con cui ci presentiamo agli elettori di Atripalda e che useremo in questi giorni per spiegare quanto è stato fatto e quello che intendiamo fare. Lo facciamo senza astio, lasciando agli altri violenza verbale e livore, a tutto questo anteponiamo la forza delle nostre idee. Non scenderemo mai su questo terreno, ma parleremo della nostra idea di Atripalda futura che credo interessi di più ai nostri concittadini”.

“Tra tutti coloro che sono candidati con me – ha continuato il Sindaco – ho trovato motivazioni varie alla base della loro decisione di impegnarsi, tutte valide, ma il filo che ci tiene insieme è il futuro di Atripalda, il desiderio di contribuire a costruire un futuro migliore per la nostra Città”.

“Agiamo in continuità con la nostra amministrazione – ha aggiunto – e la conferma arriva dal fatto che tutta la giunta municipale ed altri consiglieri comunali uscenti sono in lista. Ma poi ci sono nuovi innesti, persone che vogliono mettersi in gioco, alcuni nuovamente perché già hanno avuto in passato esperienze amministrative, altri per la prima volta. Costruire un futuro migliore per la nostra Città è la traccia che seguiamo”.

“In lista – ha spiegato Giuseppe Spagnuolo – sono rappresentate diverse sensibilità politiche e sono presenti espressioni di realtà associative che sono dentro il tessuto sociale di Atripalda, tutti accomunati dalla conoscenza della città, dall’essere da sempre impegnati per il bene di Atripalda. Puntiamo ad avere un collegamento ancora più forte dentro le dinamiche sociali della nostra comunità. Rivendico la qualità delle persone che sono in lista, le tante competenze professionali che ne sono il valore aggiunto”.

“Utilizzeremo questi giorni per spiegare il programma che abbiamo presentato – ha così concluso il sindaco uscente – che nasce in continuità con quanto fatto ma che prevede nuove prospettive. Alla base, non mi stancherò mai di dirlo, c’è il risanamento che siamo riusciti a raggiugere dopo anni di duro lavoro. CI muoveremo in due direzioni: da un lato metteremo a sistema tutti gli investimenti già in campo a cui si aggiungeranno i progetti che abbiamo candidato sul Pnrr e quelli che ancora dovremo candidare e poi metteremo in piedi politiche indirizzate al sostegno delle famiglie. Con l’obiettivo di costruire una comunità sempre più coesa. Oggi abbiamo un Comune in equilibrio e questo ci consentirà di scegliere, di individuare i punti e le questioni su cui intervenire. Possiamo fare davvero quel salto di qualità che abbiamo in mente”.