FOTO E VIDEO / Il Pd secondo Paola De Micheli: “Gli iscritti contino di più”

0
1318

Paola De Micheli ad Avellino ed in Irpinia si sente un po’ a casa. E forse non è un caso che il suo tour, che toccherà 90 città italiane, cominci proprio dal capoluogo irpino. Pd, elezioni del segretario nazionale, l’ex Ministro è in corsa contro Bonaccini e Schlein, ma non teme i sondaggi che danno il primo al 39 e la seconda al 35%. “A breve – dice – sarò competitiva come loro, in molti pensavano che avrei ritirato la mia candidatura”.

Che Partito Democratico immagina? La risposta è chiara e diretta, la De Micheli vuole un partito degli iscritti, un partito che dia più importanza ai democratici in carne e ossa che compongono la comunità dei dem. Un partito che lotti per l’uguaglianza sostanziale, pronto a rappresentare concretamente – come il nome del suo libro – lavoratrici e lavoratori.

A trainare la De Micheli in Irpinia è, in particolare, il consigliere comunale Luca Cipriano, responsabile Cultura dei dem, anche se il salone di via Tagliamento appare abbastanza variegato. Lo spunto è proprio l’ultimo libro scritto dall’ex Ministro, di cui riportiamo il titolo per esteso: “Concretamente. Prima le persone”.

Un testo, la cui prefazione è di Maurizio De Giovanni, che come dice l’autrice è nato dopo la sua candidatura. La prima parte è più intima, descrive la vita della De Micheli, nata e cresciuta in provincia di Potenza. “Ero una ragazza molto povera – dice – Dovevo lavorare nei campi”.

Dalla vita persona alle analisi politiche, analisi che ci portano ad oggi e agli auspici della candidata alla segreteria.