FOTO/ I vini irpini protagonisti a Montefusco, Mastroberardino: “Smuoviamo dall’immobilismo le nostre aree”

FOTO/ I vini irpini protagonisti a Montefusco, Mastroberardino: “Smuoviamo dall’immobilismo le nostre aree”

27 Giugno 2016

Pasquale Manganiello – Si è tenuto ieri a Montefusco il primo concorso enologico “Lucio Mastroberardino” nell’ambito della manifestazione “Territorio e Tipicità” andata in scena presso le splendide location del Carcere Borbonico e di Palazzo Giordano.

Sabato successo per il Convegno presso il Palazzo Giordano che ha avuto come coordinatore il Dott. Corbo e come relatori Iannini, Moio, Discepolo, Ansanelli, Serino, Figliolino, il presidente Unpli provinciale Silvestri, il presidente della Pro Loco Montefusco Panza.

Nella giornata di domenica 25 cantine hanno partecipato alla degustazione del Greco di Tufo Docg con il concorso enologico svoltosi formando due commissioni con la direzione dell’avv. Carpenito. Alla conclusione tutte le cantine hanno avuto un attestato di partecipazione mentre i premi sono andati a Salvatore Molettieri, Cantine dei Monaci e Calafè 2008.

“L’obiettivo fondamentale di questo primo concorso enologico organizzato dalla Pro Loco di Montefusco – dichiara Paolo Mastroberardino –  è stato quello di lanciare un germe nello stagno, far smuovere l’immobilismo delle nostre aree e, in particolare, dei produttori del mondo del vino e degli amministratori. Il vino fa crescere interessi economici per tutti oltre a dare opportunità di lavoro a chi non ce l’ha. Se c’è la buona volontà ed il desiderio di crescere, avremo a disposizione opportunità importanti; il territorio ha potenziali unici che non hanno altre zone d’Italia, in provincia di Avellino ci sono tre docg. Sono poche le regioni che vantano tre docg nella stessa provincia, bisogna valorizzare queste organizzazioni rispettando il proprio prossimo e se stessi”.

Di seguito la nota della Pro loco montefuscana:

“I ringraziamenti vanno alla famiglia Mastroberardino( Paolo Walter e Daniela) per averci permesso di utilizzare il nome del compianto Lucio Mastroberardino e in modo particolare a Paolo per la grande disponibilità e pazienza che ha avuto nell’aiutarci affinché la manifestazione riuscisse. La Pro loco si sta attivando già da adesso per ottenere il riconoscimento ufficiale da parte del Ministero in modo da rendere ufficiale il concorso. 

 


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<

Latests News

Pozzo con acqua avvelenata a Pannarano, sequestro e indagini

A Pannarano, sotto sequestro un pozzo con acue avvelenate. I

31 Luglio 2020

Quindici, trattore si ribalta: un ferito

Incidente col trattore a Quindici, in via Ponte, conducente ferito.

31 Luglio 2020