FOTO E VIDEO / Finalmente si ritorna a fare sport liberi e all’aria aperta a Torelli. Con la “benedizione” di Rambo De Napoli

0
1246

Finalmente si ritorna a fare sport liberi e all’aria aperta a Torelli. Con la “benedizione” di Rambo De Napoli. E’ una giornata importante a Mercogliano e per Mercogliano, soprattutto per una delle frazioni storiche della cittadina, densamente popolata, cui necessitano sempre più spazi esterni. E’ una giornata storica e si vede, anche il sole sta dalla parte dell’amministrazione comunale che tanto si è spesa, e si sta spendendo, per riqualificare le periferie e non solo.

Torelli “riabbraccia” finalmente il suo campo di calcetto, dopo anni di abbandono. La stuttura, che sarà gestita direttamente dalla parrocchia, sarà al servizio in particolare dell’istituto comprensivo “Guido Dorso”. Ma anche dei tanti ragazzi del posto e questa è certamente una cosa molto importante. Lo sport è vita, il calcio “insegna” anche a crescere. Un messaggio in tal senso è arrivato anche grazie alla partecipazione, al taglio del nastro, di un’importante rappresentanza dell’Avellino calcio.

A “benedire” la struttura, infatti, anche l’amministratore delegato dei biancoverdi, Giovanni D’Agostino, il direttore sportivo Enzo De Vito e il responsabile del settore giovanile Nando De Napoli. Un mito, quest’ultimo, la rappresentazione plastica di come i sacrifici, abbinati anche a buone doti, paghino sempre. Nando De Napoli dai primi calci prima a Chiusano San Domenico, poi nell’Avellino, è stato l’unico calciatore irpino ad indossare la maglia della nazionale ad un Mondiale, quello del Messico, nel 1986.

La soddisfazione sui volti degli amministratori comunali era palpabile. A cominciare dal sindaco Vittorio D’Alessio e dall’assessore ai Lavori Pubblici, Carmine Marinelli, che tanto si è speso per l’intervento. Presenti all’inaugurazione anche l’assessore alle Politiche Sociali, Elena Pagano, ed il presidente del consiglio comunale, Barbara Evangelisti. E l’ex sindaco di Mercogliano, Alessandro Criscitiello.

“E’ un intervento che avevamo già previsto e che avevamo inserito nel programma elettorale. Al primo finanziamento utile per la messa in sicurezza e per l’efficientamento energetico, abbiamo subito colto l’occasione per realizzare il restyling di questa struttura sportiva”, afferma l’assessore Marinelli.

“Doniamo finalmente ai bambini ed a tutta la comunità di Torelli e non solo, uno spazio dove è possibile divertirsi. Siamo intervenuti sul manto erboso, con erbetta sintetica di ultima generazione, sulle attrezzature interne che sono tutte nuove, abbiamo provveduto ad installare una recizione più sicura ed adeguata, abbiamo reso più efficiente l’illuminazione notturna. Il campo è stato dato in affidamento al parroco della chiesa di Torelli per una gestione oculata e per far sì che la struttura si mantenga in buone condizioni, non lasciandola nel degrado”.

“Chi vuole usufruirne – sottolinea l’assessore Marinelli – deve rivogersi al parroco, Don Modestino. Ad ogni modo, occorre essere sempre rispettosi di quanto abbiamo fatto. Il parroco nel periodo estivo vorrebbe fare dei campi estivi con i bambini, come Comune pensiamo ad una scuola calcio gratuita”.