FOTO E VIDEO / “Vacciniamoci tutti”, dal Moscati l’appello del direttore Pizzuti e del sindaco Festa

27 Dicembre 2020

Alfredo Picariello – “Oggi è una giornata storica”. Non usa mezzi termini Renato Pizzuti, il direttore generale dell’azienda ospedaliera Moscati di Avellino stamane in prima fila per il “Vaccine day” insieme al direttore sanitario, Rosario Lanzetta, e al direttore amministrativo Germano Perito.

Hanno lavorato sodo per allestire la stuttura nel migliore dei modi e per far sì che divenisse pronta ad accogliere questa giornata sì dimostrativa, ma comunque molto importante. Tutto è stato organizzato nei minimi dettagli. “Assistiamo ad un punto di svolta – prosegue Pizzuti – in questa lotta alla pandemia, finalmente abbiamo uno strumento che permetterà di prevenire il contagio ed evitare rischi in futuro. Il percorso sarà molto lungo, non illudiamoci e, sopratutto, non abbassiamo la guardia”.

Il vaccino è l’unica via d’uscita, l’unico modo per debellare il virus. Questo è certo. “La campagna di vaccinazione in ospedale durerà un paio di mesi. Per la popolazione si prevedono tempi un po’ più lunghi, credo si arrivi a dopo l’estate. Se tutti si vaccineranno, si verrà a creare l’immunità di gregge. Ma non dobbiamo assolutamente pensare che da domani possiamo abolire tutte le regole. Dobbiamo continuare ad indossare le mascherine, a lavarci spesso le mani e a mantenere il distanziamento. Ma sono certo che tra un po’ di tempo, parleremo di questa esperienza come di un brutto ricordo. Ma una cosa è fondamentale, perciò mi sento di lanciare un appello a tutta la cittadinanza: appena ci sarà la possibilità, tutti dovranno vaccinarsi”.

L’adesione di tutto il personale sanitario dell’azienda ospedaliera è stata alta. “Abbiamo avuto la pre-adesione dell’89% degli addetti. L’immunità di gregge proteggerà tutti, perciò è fondamentale vaccinarsi”.

Oggi il “V-day”, una sorta di campagna promozionale. Le vaccinazioni proseguiranno poi a gennaio, già agli inizi secondo le previsioni di Pizzuti. “L’azienda – ha ricordato il direttore generale – ha richiesto circa duemila dosi perché, oltre ai dipendenti, saranno vaccinati tutti gli operatori delle ditte esterne. L’obiettivo è di tutelare medici, infermieri, le loro famiglie, i nostri pazienti”.

L’eccezionalità della giornata è stata suggellata dalla presenza del sindaco di Avellino. “Oggi è una bella giornata per tutti – ha detto Festa -. Ci stiamo incamminando lungo la strada che ci farà sconfiggere il virus. Supereremo questo momento molto difficile. Appena sarà possibile, mi vaccinerò convintamente. Invito tutti a farlo. Vacciniamoci tutti”.