FOTO E VIDEO / Vaccini, nuovi centri e nuove dosi. Al via anche la scuola fino ai 65 anni. Morgante: “Grande lavoro di squadra con tutti i sindaci, non è il momento delle polemiche”

22 Febbraio 2021

Alfredo Picariello – Pancia a terra e pedalare, tutti insieme, perché la direzione e gli obiettivi sono identici, comuni a tutti. E’ questo il messaggio, chiaro e forte, che arriva questa mattina dal direttore generale dell’Asl di Avellino. Maria Morgante anche stamane è sul campo. Verifica in prima persona come vanno le cose nei centri vaccinali allestiti sul territorio. Stamane sono aumentati. Da cinque passano a nove. Ad Ariano Irpino, Bisaccia, Lioni, Montella e Sant’Angelo dei Lombardi, oggi si sono aggiunti Altavilla, Cervinara, Montemarano e Solofra. Poco dopo le 11 la manager era a Solofra, per visitare il centro vaccinale allestito presso il centro sociale, insieme al sindaco Michele Vignola.

“C’è grande adesione da parte degli over 80”, sottolinea la direttrice. “Ma è ancora possibile registrarsi sulla piattaforma Sinfonia”, aggiunge. “Se ci saranno ritardatari, noi ritorneremo nei centri vaccinali dove già siamo stati”. All’apertura di nuovi centri vaccinali, oggi si aggiunge un’altra buona notizia. Questa mattina, infatti, vaccini anche per i primi 230 tra docenti e collaboratori scolastici irpini. Per loro – in tutto sono circa 4mila le adesioni trasmesse fino a questo momento all’Asl da parte dei dirigenti scolastici – il vaccino prodotto da AstraZeneca (3mila 700 le dosi a disposizione).

“Presso l’ospedale di Ariano Irpino – fa sapere la dottoressa Morgante – stiamo convocando il personale della scuola sotto i 55 anni. Ma vorremmo estendere la possibilità a tutto il personale fino a 65 anni”.

I vaccini sembrano esserci. Ad Ariano Irpino stamane nuovo rifornimento di sieri Pfizer-Biontech con la consegna di 4 pizze da 195 flaconi ognuna per complessive 4mila 680 dosi, 6 per ogni flacone. “Al momento la disponibilità c’è. Credo che terremo questo ritmo tutte le settimane”.

La dottoressa Morgante smorza anche ogni tipo di polemica. La settimana scorsa, pare ce ne sia stata una, anche alquanto forte, con il sindaco di Avellino. “Da parte mia non c’è mai stata nessuna polemica”, dice. “Tutti i sindaci stanno lavorando alacremente, sono tutti al fianco dei cittadini. Un lavoro straordinario, questo è il momento di essere tutti uniti, senza fare polemiche”.