FOTO E VIDEO / “Troppi comportamenti poco virtuosi”. Schizzano i contagi, il sindaco chiude Serino

0
22

Alfredo Picariello – Ottanta casi al momento. Ma, secondo il sindaco, ce ne saranno ancora. Si è in attesa del responso di nuovi tamponi. Il contagio corre a Serino. Corre un po’ troppo. Ed allora, occorre una stretta ulteriore. Il primo cittadino rafforza la zona rossa con un’ordinanza entrata oggi in vigore e che durerà fino a lunedì prossimo. O, almeno, si spera. Perché non prorogarla significherebbe che le cose stanno andando per il verso giusto nel paese alle falde del Terminio.

Ma oggi non è così. E dunque, bar chiusi, così come i parchi cittadini. Negozi aperti ma fino alle 19. Ristoranti, pizzerie e paninoteche potranno fare solo consegne dalle 18 alle 22. Asporto vietato. Off limits anche il mercato settimanale. Asporto consentito per la pasticcerie solo per i prodotti di Pasqua, dalle 8.30 alle 13. Ma con prenotazione telefonica obbligatoria. Gli studi professionali, di consulenza e attività artigianali non potranno ricevere clienti dopo le 19. Comune chiuso anche ai venditori ambulanti. Chiusi al pubblico gli ufficili comunali.

Serino, dunque, si blinda. “Il nostro è un provvedimento più restrittivo rispetto a quelli che già ci sono”, spiega il sindaco Vito Pelosi. “Il numero di positivi purtroppo va ad aumentare soprattutto a causa di comportamenti poco virtuosi nei luoghi chiusi e nelle abitazioni. Serve una stretta per far calare i contagi. Con quest’ordinanza, che specifica bene le attività chiuse e quelle aperte, sarà più facile fare controlli più incisivi da parte delle forze dell’ordine”.

“La stragrande maggioranza dei cittadini – prosegue Pelosi – ha sempre rispettato le regole. Ma negli ultimi tempi, non era più tollerabile quello che si creava davanti ai bar non per colpa dei proprietari dei locali. Colpa di cittadini, la minoranza, poco sensibili e rispettosi del periodo di pandemia che stiamo vivendo”.

Ovviamente, il Comune ha previsto di non far pesare troppo questo periodo di lockdown alle attività commerciali. “In maniera rapida stiamo trovando dei fondi per dare ristoro a queste attività”.

Sul fronte vaccini agli over 80, Serino sembra non avere problemi. “Ne sono state effettuate circa 230, concluse anche con il richiamo. C’è ancora un altro 30% che deve essere chiamato. Ma tutto sembra procedere bene”, conclude il sindaco Pelosi.