FOTO E VIDEO / Stazione Hirpinia, patto per la piattaforma logistica. Territorio compatto: “E’ l’ora di accelerare”

15 Marzo 2021

Alfredo Picariello – Buona parte del futuro della provincia di Avellino e del suo rilancio economico, passa per la stazione Hirpinia di Ariano. Il punto sembra ormai essere chiaro ai più e l’impegno univoco di buona parte delle istituzioni irpine, è orientato verso questa direzione, quest’importante obiettivo.

La struttura che sorgerà a Santa Sofia, area che si trova nel territorio di Ariano Irpino, a ridosso di Grottaminarda e dell’area industriale della Valle Ufita, è l’occasione d’oro, da non perdere, da inserire assolutamente nei finanziamenti previsti dal Piano per la Ripresa e Resilienza dell’Europa – Next Generation Eu e Recovery Fund.

Questa mattina, presso la sede di Confindustria Avellino, c’è stato un primo ed importante momento di svolta. La provincia di Avellino, infatti, si presenterà compatta al cospetto di Governo e Regione Campania, oltre che della struttura commissariale di Rfi, con il protocollo d’intesa, un vero e proprio patto, firmato da Confindustria, dai sindaci dei comuni irpini interessati dai lavoro dell’Alta Capacità lotto Apice – Stazione Hirpinia, dall’Asi e dai sindacati. L’accordo tra Ariano, Grottaminarda, Flumeri, Melito, Frigento e Melito sembrava, inizialmente, essere stato messo in discussione.

Ma il buon senso alla fine è prevalso. Il documento sottoscritto stamane è “aperto” anche ai Comuni dell’area vasta di Ufita, Baronia e valle del Cervaro. Inoltre, si focalizza prettamente sulla piattaforma logistica intermodale di grandi dimensioni.

“Ora dobbiamo accelerare – afferma il sindaco della città del Tricolle, Enrico Franza -.  E’ ovvio che una piattaforma logistica può essere realizzata solo se ci sono degli investitori privati, quindi è fondamentale l’apporto di Confindustria. La piattaforma logistica è l’obiettivo prioritario di tutto il territorio, non solo di Ariano. Nei prossimi giorni condivideremo gli obiettivi con tutti i comuni dell’area vasta. Questa mattina abbiamo dato una grande prova di maturità, a questa sfida storica dovevamo a tutti i costi presentarci unici”.