FOTO E VIDEO / Seconda dose di vaccino, gli over 80 di Avellino “richiamati” al campo Coni. Ma in Irpinia in tanti attendono ancora la prima

17 Marzo 2021

Alfredo Picariello – Seconda dose di vaccino, gli over 80 di Avellino “richiamati” al campo Coni. Questa mattina di nuovo movimento di persone, anziani e loro familiari, presso la tensostruttura di via Tagliamento, dopo la sospensione delle dosi di AstraZeneca. C’è fiducia, speranza ed ottimismo tra i vaccinandi che dicono di aver superato senza problemi la prima sommistrazione. Dunque, presso il centro vaccinale del capoluogo si va avanti.

Le fiale di Pfizer per i richiami erano state opportunamente accantonate, così come è accaduto anche ad Altavilla Irpina, Cervinara, Montemarano e Solofra. Ma per molti la prima iniezione non è ancora arrivata. Il vaccino scarseggia. Ancora tanti gli ultraottantenni che aspettano di essere convocati o di essere raggiunti a domicilio, come nel caso di soggetti non deambulanti. L’Asl anche ieri ha precisato: “Le dosi disponibili consentono solamente la somministrazione della seconda dose di vaccino ai soggetti che abbiano ricevuto già la prima dose”.

A quanto pare, non se ne parla per questa settimana. Intanto anche in provincia di Avellino si attende il responso su AstraZeneca. Responso che è nelle mani dell’Ema (Agenzia europea per i medicinali). Al palo, fino a questo momento, forze dell’ordine e personale scolastico. Tutti con il fiato sospeso, così come i cittadini dai 70 ai 79 anni. Anche per loro, infatti, l’Asl di Avellino aveva pensato di effettuare somministrazioni di AstraZeneca.