FOTO E VIDEO / “Io e mio fratello non ci diamo pace, vogliamo sapere dov’è nostro padre”. Prata, altri due giorni di ricerche per Mimì

2 Marzo 2021

Alfredo Picariello – La perseveranza della famiglia e dell’avvocato che la rappresenta, Federica Renna, ha fatto sì che le ricerche di Domenico Manzo riprendessero. Il legale, infatti, a fine febbraio aveva manifestato la sua contrarietà alla sospensione delle ricerche dell’uomo alla Prefettura di Avellino ed ai carabinieri tramite una lettera. Questa mattina, a Prata Principato Ultra, nei pressi della stazione ferroviaria, hanno fatto ritorno i vigili del fuoco di Avellino. Sul posto, oltre la squadra terrestre, nel Comando avanzato il nucleo Tas (topografia applicata al soccorso), il nucleo di soccorso acquatico, il nucleo Saf (speleo Alpino fluviale) e i Sapr sistema aeromobile pilotaggio remoto) che, con i droni, hanno sorvolato l’area interessata. Circa una ventina gli uomini impegnati dalle 7. Le ricerche proseguiranno domani, senza sosta, nella speranza che emerga qualche novità.

La scomparsa di Domenico Manzo, da tutti conosciuto in paese come Mimì, è un mistero. L’uomo è sparito nel nulla, non si hanno più notizie di lui dalla sera dell’8 gennaio. Quasi due mesi, ormai. Il 69enne era a casa, a festeggiare il compleanno della figlia Romina che compiva 20 anni. Poco prima delle 22, nonostante il maltempo, decide di uscire per fare una passeggiata e- dice – per andare a fumare una sigaretta.

Poco più avanti la sua abitazione c’è un ristorante. Le telecamere lo riprendono mentre gira per andare alla stazione ferroviaria, in disuso. Ma alla stazione non arriverà mai, perché nella zona ci sono altre telecamere che non lo riprendono. Che fine ha fatto Mimì? Aveva appuntamento con qualcuno? E’ salito su qualche automobile? Dove è andato?

Tutte domande alle quali, fino ad oggi, non si riesce a dare una risposta. Nei pressi della stazione, a parlare in maniera fitta e a fare domande ai caschi rossi, c’era anche Romina. “Sto male, sono passati già due mesi, sembra che mio padre sia scomparso ieri. Io e mio fratello non ci diamo pace, fino a quando qualcuno non ci darà notizie, non ci rassegniamo, continuiamo a sperare”.