FOTO E VIDEO / Il cuore di Avellino batte per il “Moscati”: l’omaggio delle forze dell’ordine a medici e infermieri

0
15

Picariello e Spiniello – Angeli al fianco di altri angeli. E’ calato il buio già da un po’ in questa notte stranamente fredda di metà marzo, un inizio di primavera bizzoso. Davanti all’ospedale “Moscati”, la vera trincea in questa guerra contro il maledetto virus, ci sono tante auto e uomini in divisa. I nostri eroi quotidiani che, ogni giorno, ci proteggono. Carabinieri, agenti di polizia, municipale, vigili del fuoco di Avellino. Sono lì e non chi hanno pensato su due volte. Sono andati a rendere omaggio ad altri eroi. Mascherine, guanti e lampeggianti accesi. Un piccolo “corteo” che si ferma nel piazzale davanti il nosocomio.

E’ il loro modo per dire “grazie” ai medici, agli infermieri, agli operatori sanitari che stanno mettendo a rischio la loro vita da giorni, per salvarne altre. Un grazie che parte dal cuore, così come parte dal cuore l’inno d’Italia cantato per i nostri eroi. Dal Moscati si affacciano in tanti. E’ un grande momento di condivisione. Un ringraziamento, ovviamente, ma anche un modo per stare vicino agli ammalati e per dire addio a chi il coronavirus si è portato via. Il cuore di Avellino batte per i medici e gli infermieri.