FOTO E VIDEO / Due in fase di sospensione all’Asl di Avellino, uno già sospeso all’ospedale “Moscati”. Sanitari no vax: i numeri in Irpinia

23 Settembre 2021

Alfredo Picariello – Due in fase di sospensione all’Asl di Avellino, uno già sospeso all’ospedale “Moscati”. I numeri ufficiali dei sanitari no vax in Irpinia, sembrano discostarsi da quelli circolati in questi giorni. Ma tant’è. Al convegno conclusivo della “Due giorni con il Corriere – Quotidiano del Sud” dedicato alla sanità nel tempo del covid, Asl e azienda ospedaliera “Moscati” fanno il punto della situazione, per l’appunto, sui sanitari no vax, senza però fornire troppi particolari. Anzi, si contraddicono anche su un punto.

Il direttore generale dell’Asl, Morgante, dice di non sapere i numeri dei non vaccinati del “Moscati”. Pizzuti, direttore dell’azienda ospedaliera, afferma l’esatto contrario, ovvero spiega che la comunicazione circa i sanitari no vax deve arrivare da via degli Imbimbo.

Ad ogni modo, in tutto, al momento, sono tre i sanitari no vax in Irpinia tra Asl e ospedale. La Morgante dice che saranno sospesi, senza diritto alla retribuzione, fino al prossimo 31 dicembre.

Al convegno di oggi, non ha fatto mancare i suoi saluti il Prefetto di Avellino Paola Spena, erano presenti anche Maria Grazia Papa dell’associazione “Soma” (si è discusso, infatti, anche del ruolo del volontariato e della solidarietà durante il periodo di pandemia, quello più acuto), Vitaliano Della Sala, direttore della Caritas diocesana e Francesco Sellitto, presidente Ordine dei Medici di Avellino. Il convegno si è aperto con i saluti del direttore del giornale, Gianni Festa, ed è stato moderato dalla collega Marina D’Apice.