FOTO E VIDEO / Al centesimo visitatore scatta l’allarme. Riapre la villa comunale ma con “precauzione”. I cittadini premono per Parco Manganelli

9 Maggio 2020

Alfredo Picariello – Al centesimo visitatore scatta l’allarme: i volontari della Protezione Civile, posti ai due ingressi (Corso Vittorio Emanuele e Corso Europa) della struttura, vigilano per evitare assembramenti. In base ai loro conteggi, se all’interno dovessero risultare più di cento persone, qualcuno dovrebbe uscire fuori. Riapre anche la villa comunale di Avellino ma anch’essa deve “sottostare” alle norme anti-covid della fase due. Evitare assembramenti e mascherina obbligatoria, con il giusto distanziamento sociale. Su una panchina, ad esempio, può sedere solo una persona.

I cittadini di Avellino, dunque, pian piano cominciano a riappropriarsi degli spazi verdi del capoluogo, leggermente in ritardo rispetto ad altre città o altri centri, cosa che ha suscitato un po’ di polemiche, più che altro, però, di tipo politico. Oggi, alle 9 in punto, il polmone verde al centro di Avellino ha riaperto i cancelli. Prima, alle 7.30, sono state effettuate le operazioni di sanificazione predisposte dal Comune.

La villa sarà accessibile tutti i giorni, dalle 8 alle 20.30. Come detto, controlli all’ingresso da parte della Protezione Civile. Ma ci sarà la dovuta accortenza anche dei vigili urbani che stamattina, con il comandante Michele Arvonio in testa, presidiavano attentamente sia il parco che Corso Vittorio Emanuele. Off limits le giostrine, così come stabilito a livello nazionale, per ragioni di sicurezza. Gli avellinesi si sono avvicinati “timidamente” alla villa. L’affluenza è cresciuta man mano nel corso della mattinata e, comunque, almeno nelle prime ore, non ci sono stati assembramenti di nessun genere.

Più che probabile che la maggior parte dei cittadini ancora non sapesse della riapertura. Anche perché il sindaco, nell’ultimo consiglio comunale, aveva dichiarato che la villa sarebbe stata aperta domenica, quindi domani. Tra i primi “avventori” anziani, genitori con bambini piccoli e persone con cani. In tanti, avrebbero preferito l’apertura di Parco Manganelli, meglio conosciuto come Parco Santo Sprito. L’amministrazione sta valutando, in tal senso, il da farsi e lunedì mattina dovrebbe esserci un sopralluogo.