FOTO / Campo Coni, da oggi si passeggia. Il pomeriggio dentro massimo un’ora e venti. Da lunedì via alla corsa

FOTO / Campo Coni, da oggi si passeggia. Il pomeriggio dentro massimo un’ora e venti. Da lunedì via alla corsa

12 Maggio 2020

Alfredo Picariello – “Questa è la nostra oasi”. “Finalmente, non ce la facevamo più a stare chiusi in casa”. “Questa struttura ci rimette al mondo”. Famiglie con passeggini al seguito, coppie di anziani, giovani, donne e qualcuno in tuta. Agli avellinesi viene “restituito” il Campo Coni di via Tagliamento. Ma in parte. Occorre, infatti, seguire una serie di regole. Innazitutto, è vietato correre. Si può solo passeggiare, nella pista esterna, con obbligo di mascherine e distanza sociale, ovvero un metro e 50. Per ogni turno l’ingresso massimo consentito è di massimo 70 persone.

Il Campo apre la mattina alle 9 per chiudere alle 13. Regole più rigide nel pomeriggio. All’interno, si può stare al massimo un’ora e venti minuti. Si comincia dalle 15 alle 16.20; poi dalle 16.30 alle 17.50, dalle 18 alle 19.20 e dalle 19.30 alle 20.30. Saranno gli addetti dell’Acs a comunicare alle persone di uscire. Si chiuderà il cancello all’ingresso e chi è dentro uscirà dalla parte opposta. Per poi ricominciare. La domenica e i giorni festivi il Campo Coni resterà aperto dalle 9 alle 13. Spogliatoi chiusi, disponibili, però, i servizi igienici sotto la tribuna. Un’ora prima delle aperture, gli addetti dell’Acs provvedono alla sanificazione, anche dei bagni.

“Stiamo cercando di accompagnare tutti i cittadini alla normalità”, afferma l’assessore allo Sport Giuseppe Giacobbe, presente questa mattina in via Tagliamento insieme al sindaco Festa e agli assessori Genovese e Negrone, oltre al commissario dell’Acs, Paolo Spagnuolo. “Questa è una struttura aperta a tutti”. L’ingresso è ovviamente gratuito, almeno in questo periodo.

Dalla settimana prossima, anche la nuova pista di atletica, quella interna, sarà aperta. “Da lunedì prossimo – sottolinea Giacobbe – la mattina dalle 7.30 alle 9 e dalle 19.30 alle 21. Potranno correre soltanto coloro che sono tesserati e coloro che vogliono fare jogging”.

Ovviamente, pero, bisognerà prima tagliare l’erba che oggi appariva decisamente molto alta. “Provvederemo al più presto, così come stiamo facendo nel resto della città”, spiega l’assessore all’Ambiente Negrone. L’obiettivo dell’amministrazione Festa, oltre il Campo Coni, è di attivare tutte le aree verdi e sportive del capoluogo nel più breve tempo possibile. “Sicuramente daremo alla città la possibilità di usufruire di tutti gli spazi verdi”.