FOTO / “Basta con le promesse di lavoro pre-elettorali, l’Irpinia deve voltare pagina”. Le bordate di Martusciello. Anche a Biancardi

FOTO / “Basta con le promesse di lavoro pre-elettorali, l’Irpinia deve voltare pagina”. Le bordate di Martusciello. Anche a Biancardi

2 Settembre 2020

Alfredo Picariello – Le “bordate” azzurre ci sono. E sono dirette sia agli avversari che agli “amici”. Nel giorno della presentazione ufficiale di una delle quattro candidate irpine di Forza Italia, l’avvocato Anna Maria Vecchione, il coordinatore locale dei berluscones non si risparmia. Attacca quello che è avvenuto questa mattina a Sant’Angelo dei Lombardi dove, all’abbazia del Goleto, è stata presentata la “Sai”, una newco che, a pieno regime (quindi entro i prossimi cinque anni), darà lavoro a 150 persone.

“Trovo assurdo – dice Fulvio Martusciello – che accanto ad un imprenditore si sia seduto un politico. A che titolo lo ha fatto? E’ stato lanciato un brutto messaggio, è come se De Mita avesse detto: me la vedo io, fate pure riferimento a me per qualsiasi cosa”.

“L’Irpinia – prosegue l’europarlamentare – giudicherà questo modo antico di fare politica il 20 ed il 21 settembre prossimi. Per l’Irpinia si tratta di un film già visto, non credo che gli irpini ci possano cascare ancora. Dei colloqui preelettorali ormai ne è piena la storia in provincia di Avellino. Per fortuna noi non siamo così, ci comportiamo in maniera totalmente diversa. E questo, sono convinto, ci premierà”.

Le “bordate” sono dirette anche a due esponenti di spicco di Forza Italia. “In Irpinia ci sono quattro candidati (oltre Vecchione, ricordiamo che in lista ci sono Stella Capriglione, Antonio Aufiero e Giovannantonio Puopolo) che stanno portando avanti una grande attività. Sono fiducioso, credo arriverà un grandissimo risultato. Tutti lavoriamo con l’obiettivo di far votare Forza Italia, credo lo faccia anche Cosimo Sibilia”.

Nel “mirino” anche l’attuale presidente dell’amministrazione provinciale di Avellino. Domenico Biancardi, la settimana scorsa, ha dichiarato che farà votare Enzo Alaia, candidato con “Italia Viva”, dunque contro Caldoro ed il centrodestra.

“Ormai Biancardi è un ex presidente della Provincia, lo sarà a novembre. Presto sarà anche ex sindaco (ad Avella si voterà nel 2021, ma Martusciello fa intuire che Biancardi non sarà sostenuto da Forza Italia). Quindi gli consiglio di trovarsi una nuova collocazione politica ed anche un lavoro”.

Nei confronti di Forza Italia, secondo Martusciello, “si respira una bell’aria. C’è grande propensione al voto nei nostri confronti. Lo svantaggio accumulato con De Luca, sono sicuro, può essere recuperato. Molto dipende anche dall’affulenza al voto. Noi facciamo un appello agli avellinesi, cioè quello di recarsi presto alle urne, perché credo che nel pomeriggio della domenica, ci possa essere molta gente e si rischia che si creiino grosse file. Per questo motivo Forza Italia ha chiesto al Presidente della Repubblica la possibilità che il lunedì si voti almeno fino alle 19”.

Sul “pezzo” e molto ottimista l’avvocato Vecchione. “Forza Italia sarà vincente in Irpinia. La nostra lista è molto valida e competitiva, formata di persone valide, validi professionisti, che non vivono di politica. Dobbiamo impegnarci per risollevare soprattutto le sorti dell’economia, Avellino e l’hinterland sono in ginocchio. E le cose non si risolvono di certo promettendo posti di lavoro. Promesse vane che, molto probabilmente, resteranno solo sulla carta”.

In ultimo, Vecchione è fiduciosa su una ricomposizione interna in Forza Italia in Irpinia. “Ho invitato personalmente stasera l’onorevole Cosimo Sibilia. E lo continuerò a fare. Perché il partito ha bisogno sì di energie nuove, ma anche di chi è speso per farlo crescere”.