FOTO/ A Montoro il primo nuovo Centro Anti Diabete: “Obiettivo ridurre le amputazioni”

0
1315

A Montoro il primo nuovo Centro Anti Diabete: stamattina il taglio del nastro alla presenza del presidente della Giunta Regionale Vincenzo De Luca, del sindaco di Montoro Girolamo Giaquinto, del Direttore Generale dell’Asl Maria Morgante e del Direttore del Distretto Sanitario di Atripalda Piero De Masi.

“E’ il primo nuovo centro in Campania, ne realizzeremo altri 30 – esordisce il governatore -. 5 anni fa avevamo 600 pazienti che subivano mutilazioni per il piede diabetico, oggi siamo scesi a 400 ma dobbiamo fare di più e con la rete saremo all’avanguardia”.

Il centro, secondo in Irpinia dopo quello attivato a Lioni nel 2018, sarà anche la sede di una Casa di Comunità: “Ciò significa avere un presidio territoriale completo – aggiunge soddisfatto De Luca -. Tuttavia, nonostante la struttura ci sia, attendiamo risposte dal Ministero per la Salute per le spese del personale. Vogliono farci partire senza garantire i finanziamenti. Cose cervellotiche che avvengono solo in Italia. Il nostro è un lavoro eccellente nonostante i tagli”.

“Oltre ai centri di Lioni e Montoro ne avremo altri ad Avellino e nel distretto di Baiano – annuncia la manager Morgante -. L’obiettivo è erogare sul territorio attività che facciano da strumento per ridurre quanto più possibile la presenza di pazienti nei reparti. Basti pensare all’Sps di Bisaccia, alla Rsa a Nusco, al Sire a San Nicola Baronia e ora ai centri anti-diabetici. Lavoriamo a servizi che garantiscano assistenza”.

“E’ un onore inaugurare questa struttura per la prevenzione del diabete – chiosa il dirigente medico De Masi -. Parliamo di una patologia molto diffusa non solo a livello medico ma anche sociale. Nel distretto di Atripalda su una popolazione di 100 mila persone, più di 6 mila ne soffrono. Per questo è fondamentale fare prevenzione, anche per gli effetti collaterali che questa patologia comporta. Nostro obiettivo è evitare le amputazioni da piede diabetico”.