Aree sosta, Foti: Pronti i parcometri. Novita sul fronte terminal bus

0
7

«Lunedì entreranno in funzione i parcometri nelle aree sosta». Il sindaco Foti ha annunciato la novità durante il consiglio comunale.

L’Aula si era riunita per discutere dello stato patrimoniale e del conto economico dell’ente, ma l’assenza del numero legale ha fatto slittare il tutto a lunedì. Durante l’ora di interrogazioni, però, sono stati affrontati vari argomenti come, appunto, il piano parcheggi con il consigliere d’opposizione, Giancarlo Giordano, che ha puntato il dito contro l’amministrazione per i ritardi accumulati: «Al momento non è cambiato nulla per quanto riguarda i parcheggi in città».

Un attacco a cui ha fatto seguito la replica del sindaco Foti: «Si sono perse molte settimane per installare i parcometri nelle aree di sosta. Da lunedì entreranno in funzione, quindi gli utenti pagheranno tramite le colonnine. Il controllo spetterà agli ausiliari del traffico e ai vigili urbani». Il primo cittadino ha anche annunciato che la prossima settimana si terrà una conferenza dei servizi con l’A.Ir per affrontare il tema dell’Autostazione, ma anche dello spostamento delle corse scolastiche nei pressi di via Moccia. Intanto c’è un altro spostamento di terminal che potrebbe arrivare a breve, quello delle corse extraregionali di Borgo Ferrovia. A chiederlo è stato il consigliere Alberto Bilotta: «Sarebbe molto più utile spostarlo dal campo sportivo all’interno della stazione ferroviaria. Gli utenti otterrebbero più benefici e ne guadagnerebbe anche la vivibilità della zona».

L’assessore ai Trasporti, Preziosi, ha fatto sua la richiesta e ha annunciato che inoltrerà, alle Ferrovie, una nuova domanda per il comodato d’uso dello spiazzale. Sul versante del piano traffico in vigore dopo la chiusura del ponte della Ferriera, la consigliera Francesca Di Iorio ha chiesto che venga rivisto in previsione della riapertura delle scuole, mentre il sindaco Foti ha chiarito come, quello attuale, sia una sorta di sperimentazione da parte del Comando dei Vigili e che, probabilmente ci saranno modifiche. Non è mancato anche un passaggio sul Piano di Zona e sulla mancata elezione del sindaco Foti a presidente d’ambito. «Avete già svenduto il ruolo del capoluogo nel PdZ – ha tuonato Giordano -Ora il nostro sindaco viene rifiutato dagli sindaci in qualità di presidente».

Un’accusa a cui ha fatto seguito la replica dell’assessore alle politiche sociali, Teresa Mele: «Molti sindaci non sono venuti alla riunione, ma c’erano i consiglieri delegati. E’ stata chiesta un sospensione per poter parlare con sindaci che avevano conferito la delega. Ora stabiliamo quando riconvocare l’incontro».