Forestali, controlli sul territorio irpino: una denuncia per pascolo abusivo e un’altra per utilizzo di laccio d’acciaio per la caccia al cinghiale

Forestali, controlli sul territorio irpino: una denuncia per pascolo abusivo e un’altra per utilizzo di laccio d’acciaio per la caccia al cinghiale

30 Marzo 2021

I Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte, nell’ambito di attività di repressione della caccia di frodo, hanno proceduto al sequestro di un laccio in acciaio impiegato comunemente per la cattura di cinghiali, rinvenuto legato a un albero in località boscata di Monteforte Irpino.

Le indagini esperite unitamente ai Carabinieri Forestali della Stazione di Monteforte Irpino hanno portato all’identificazione del presunto responsabile: si tratta di un anziano di Avellino che è stato deferito in stato di libertà in quanto sospettato di aver esercitato l’attività venatoria in periodo di divieto assoluto e mediante l’utilizzo di mezzi vietati.

I militari hanno inoltre denunciato la titolare di un’azienda zootecnica di Mercogliano ritenuta responsabile di pascolo abusivo: all’esito del controllo i Carabinieri hanno accertato che era stato abusivamente introdotto un gregge all’interno di un fondo privato di Summonte. Nel corso del controllo i militari accertavano altresì anomalie relative all’identificazione ed alla registrazione degli ovini nonché la mancata comunicazione agli organi competenti circa lo spostamento degli animali.