Fismic, Primo maggio a Napoli: “Basta morti sul lavoro”

0
469

Fismic, Primo maggio a Napoli: “Basta morti sul lavoro”. Una folta delegazione di lavoratori metalmeccanici irpini, guidati dal segretario provinciale Zaolino, si recherà a Napoli per il 1° maggio della Confederazione dei Sindacati Autonomi Italiani.

“Sarà l’occasione per la ribadire il nostro no al lavoro precario ed insicuro. Basta morti nei luoghi di lavoro, dichiara Zaolino. “Bisogna fare di più per mettere in sicurezza i lavoratori nelle fabbriche. Ai delegati (RLS) bisognare dare più potere decisionale e agli enti ispettivi più risorse per effettuare i controlli. Voglio ricordare a tutti che gli ispettori del lavoro recentemente sono stati costretti a scioperare per fare valere i propri diritti.
La Campania in 10 mesi ha visto morire 107 lavoratori”.

“Su queste morti ingiustificate, ci chiediamo di chi sono le responsabilità e quanti di questi responsabili sono finiti in galera. La fretta ed il profitto esasperato sono i fattori scatenanti”.

“Il nostro 1° maggio – conclude Zaolino – sarà di riflessione e di formazione. Per questo abbiamo organizzato per martedì 3 maggio una giornata formativa per tutti i delegati delle grandi fabbriche (Stellantis-Denso-IIa-Ema) e piccole (Aurubis- Asidep-Sirpress- Sai-Desmon). L’obiettivo è di avere delegati sempre più preparati sulla sicurezza industriale per pungolare le aziende a fare di più per difendere l’incolumità dei propri dipendenti”.