Fi – Cosentino e Milanese: dopo il commissariamento i chiarimenti

0
8

Avellino – Il Coordinatore regionale Nicola Cosentino e il Commissario del Coordinamento provinciale di Avellino Marco Milanese, dopo aver attentamente vagliato la situazione che si è determinata in provincia a seguito del commissariamento ritengono necessario chiarire il significato delle decisioni assunte e fanno appello al senso di responsabilità di tutti per garantire l’unità del partito.
“Alcune motivazioni date per giustificare il commissariamento – spiegano – non corrispondono assolutamente alle intenzioni e alle strategie del partito a livello nazionale come a livello regionale. Infatti il commissariamento non è intervenuto né per deficienze né per colpe del livello provinciale.
Il coordinamento provinciale di Avellino ha meritato per la sua intensa attività politica, per avere reso possibile una vittoria elettorale alle elezioni politiche dell’aprile scorso che nelle precedenti competizioni non si era ottenuta. Il lavoro dei dirigenti provinciali, dei deputati e dei tanti volontari e simpatizzanti è stato prezioso anche perché coordinato da Antonio De Mizio al quale va il nostro ringraziamento con l’impegno a utilizzare la sua disponibilità.
Le riserve critiche che sono state espresse anche con documenti politicamente argomentati esprimono comunque un attaccamento al partito prezioso ed apprezzato.
E’ da rilevare, tuttavia, che nella dirigenza nazionale e regionale del partito è forte il convincimento che sia opportuno modificare la struttura di tutti i coordinamenti provinciali in vista della fondazione del nuovo Pdl e che nel programma di ristrutturazione è necessario intervenire per affidare nella maggior parte dei casi ad un parlamentare l’incarico di traghettare F.I. verso il risultato che dovremmo tutti insieme raggiungere il prossimo anno”.
In questa ottica dunque va inquadrato l’affidamento a Marco Milanese dell’incarico di Commissario del Coordinamento di Forza Italia per la provincia di Avellino. Il deputato originario di questa provincia, eletto nel collegio elettorale, per i suoi incarichi nazionali e per il suo nuovo impegno in politica, svolgerà il suo incarico in stretto accordo con l’on. Giuseppe Gargani, l’on. Marco Pugliese, il Senatore Cosimo Sibilia e con tutti i riferimenti istituzionali del partito. “Ciò – continuano – sarà utile per contribuire ad animare la nuova realtà che si deve costruire con un raccordo più diretto al partito nazionale e in tal modo determinare una omogeneità di comportamento e di scelte, soprattutto in ambito regionale. Senza una unità di azione che deve derivare proprio da un indirizzo nazionale e regionale diventa molto più difficile disegnare la nuova identità del partito. Con tali motivazioni il partito deve fare un salto di qualità e deve consolidare la sua posizione di riferimento come partito di maggioranza relativa che per la prima volta nella provincia di Avellino pone la sua candidatura a guidare le realtà locali, provinciali e comunali. Il nuovo partito deve cercare di recuperare da protagonista tutti i movimenti e le aree culturali e politiche che sono alternative alla sinistra e determinare una concreta discontinuità nella Regione Campania”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here