Festival delle Serenate: stasera Teora diventa il borgo degli innamorati

0
858

Solo un grande amore è destinato a durare per sempre. Come quello per la propria amata e come quello per la propria terra. È proprio questo lo spirito per il Festival delle Serenate, puntando al rispetto e alla salvaguardia del proprio paese, Teora, e delle sue tradizioni, la serenata su tutte: Teora è, infatti ‘terra di serenate’, che nascono da una dichiarazione d’amore che l’amato, accompagnato dai menestrelli locali, fa alla propria amata.

Romeo con i menestrelli comincia ad intonare le più belle e romantiche canzoni del panorama canoro locale, sperando che Giulietta ascoltandole possa sporgersi al balcone, gettare la tipica scala in corda e con amore attenderlo. Romeo, gettata la scala, porta in dono una rosa, sale e trova Giulietta che, in pegno d’amore, gli dona un timido bacio.

Anche quest’anno, nell’incantevole cornice del borgo teorese, martedì 9 agosto andrà in scena la XIXesima edizione del Festival delle Serenate.
Coordinato dall’artista teorese Mara Casciano, in continuità con il percorso iniziato da Gerardino Lardieri come rappresentanza di Voci da Teora, il Festival delle Serenate vede quale location per eccellenza il corso principale di Teora e la Piazza XX Settembre, denominata “balcone d’Irpinia”, dalla quale si ricordano le grandi manovre di Vittorio Emanuele lll, in cui Teora venne nominata capitale d’Italia per un giorno, nell’agosto del 1936.

Alla tipica scena dei menestrelli locali, che come da tradizione varia a sorpresa ogni anno, si uniranno i vari gruppi, in un vero e proprio momento di arte musicale. Quest’anno come artisti si esibiranno “I Cantori” ad intonare le canzoni più belle del repertorio musicale sotto ad ogni balcone accompagnando l’attesa dell’amato per la sua Giulietta.

A concludere la parte musicale del Festival in piazza vi sarà lo spettacolo “io canto Massimo”.
La serata sarà arricchita anche da stand gastronomici dove sarà possibile gustare specialità locali a partire dalle ore 20 di martedì 9 agosto. A collaborare alla realizzazione dell’evento, insieme al Gruppo della serenata teorese e l’Amministrazione Comunale, la Pro Loco e le tante associazioni locali.

La serenata, dunque, continua ad essere parte del patrimonio artistico-culturale e folkloristico diffuso maggiormente nel Sud Italia, dove persistono il romanticismo ed il rispetto delle tradizioni di un tempo.
L’evento è organizzato dal Comune di Teora ed è un intervento co-finanziato dalla Regione Campania a valere sul POC Campania 2014-2020 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e la cultura. Programma unitario di percorsi turistici di tipo culturale, naturalistico ed enogastronomico di portata Nazionale ed Internazionale”, Progetto FIANO LOVE FEST, Comune di Lapio Capofila.