Fenestrelle, arrivano risposte dopo le sollecitazioni del Meetup

Fenestrelle, arrivano risposte dopo le sollecitazioni del Meetup

18 Maggio 2021

Il Meetup di Avellino fa sapere che, nell’ambito delle iniziative messe in campo a salvaguardia del torrente Fenestrelle, ha ricevuto delle risposte dal settore Tutela Ambientale ed Energia del Comune del capoluogo irpino in seguito ad una delle tante richieste protocollate. “Da quello che ci viene comunicato dagli uffici di Palazzo di Città – afferma Giovanni Varallo, autore della istanza – c’è interesse per le sorti del Fenestrelle e del Rio San Francesco. In sintesi ci informano che il Comune ha già avviato un’attività di monitoraggio sulla qualità delle acque superficiali con interventi di risanamento. In particolare, è stato messo in funzione il servizio di rilievo, ispezioni e censimento degli scarichi di acque bianche e nere del San Francesco, mentre per il Fenestrelle sono stati aperti tavoli tecnici con l’ARPAC per il monitoraggio ambientale. Riteniamo, tuttavia, necessario accelerare i tempi per evitare l’aggravarsi delle già precarie condizioni in cui versano i corsi d’acqua in questione”. “Inoltre – dichiara Clemente Antonio Oliviero, promotore della raccolta firme pro Fenestrelle su www.change.org – apprendiamo che la mappatura della rete fognaria cittadina è stata affidata ad una società specializzata e che c’è un progetto in fase di avvio riguardante il risanamento del sistema fognario ricadente nel bacino del San Francesco. Auspichiamo una velocizzazione dell’azione amministrativa in questa direzione”. “Ricordiamo – afferma Carmen Bochicchio – che il parco fluviale del Fenestrelle rappresenta la vera e propria spina dorsale di un futuribile progetto di città. Registrare un’attenzione è importante, ma è necessario quanto prima passare dalle parole ai fatti”. “Ovviamente – concludono gli attivisti del Meetup – continueremo con il fiato sul collo a spingere questa amministrazione nel fare passi decisi e decisivi verso la riqualificazione del parco fluviale”.