Fase 2, il calendario delle riaperture: quattro lunedì per ripartire gradualmente

Fase 2, il calendario delle riaperture: quattro lunedì per ripartire gradualmente

25 Aprile 2020

Le riaperture nella Fase 2 dell’emergenza Coronavirus potrebbero essere spalmate su quattro lunedì: si parte il 27 aprile con la ripartenza di fabbriche di macchine aziendali, mentre gli ultimi saranno bar e ristoranti, che riapriranno i battenti dal 18 maggio, ma solo se la curva dei contagi non risalirà ancora. Per gli spostamenti tra una regione e l’altra si dovrà attendere l’ultima settimana.

Questo secondo il calendario che sarebbe al vaglio del Governo, ma naturalmente tutto dipende dall’indice R0: se ricominciasse a salire l’esecutivo sarebbe costretto a frenare. Secondo la previsione degli esperti, l’indice di contagio che attualmente è a 0,7, potrebbe arrivare allo zero verso metà maggio, mostrando stabilità su questo livello.

Con la Fase 2 però potrebbero scoppiare nuovi focolai, a quel punto si dovranno isolare tempestivamente, e quindi potranno essere chiuse selettivamente alcune regioni o alcune aree specifiche che potrebbero diventare ‘zona rossa’.

Ecco il calendario delle ripartenze, salvo cambi di rotta:

Lunedì 27 aprile – macchine per l’agricoltura: ripartiranno le fabbriche di macchine industriali per l’agricoltura e la silvicoltura. C’è anche una richiesta per i cantieri nautici;

Lunedì 4 maggio – cantieri e manufatturiero: sarà possibile riaprire i cantieri edili insieme all’industria tessile e della moda. Ripartirà anche il gioco del Lotto;

Lunedì 11 maggio – scarpe e abbigliamento: potranno aprire negozi di abbigliamento e calzature, così come le altre tipologie di commercio;

Lunedì 18 maggio – bar e ristoranti: tra le ultime attività a riaprire insieme ai parrucchieri ma sarà necessario rispettare le distanze di sicurezza tra clienti.