Falsi per cedere armi a pregiudicati. Il Riesame conferma l’arresto dell’armiere

0
1233

AVELLINO- I giudici dell’Ottava Sezione del Tribunale del Riesame di Napoli hanno confermato la misura cautelare nei confronti del quarantunenne Antonio Fabrizio, finito in carcere per una vicenda di cessione di armi a soggetti con precedenti e di falsificazione dei moduli della sua armeria (chiusa a novembre scorso) firmata dal Gip del Tribunale di Avellino Fabrizio Ciccone su richiesta della Procura. Le indagini dei Carabinieri della Sezione Operativa della Compagnia di Avellino e della stazione di Pratola Serra sono state coordinate dal pm Luigi Iglio. Il quarantunenne e’ difeso dagli avvocati Carmine Ruggiero e Roberto Sellitto.