Ex Isochimica, morto altro operaio: è la 35° vittima della fabbrica dei veleni

0
1507

Ennesima vittima tra i lavoratori dell’ex Isochimica di Avellino, l’azienda di Elio Graziano che per dieci anni, dai primi anni ’80, scoibentava l’amianto dalle carrozze ferroviarie per conto di Ferrovie dello Stato.

Rosario Angellotti, 62 anni, originario di Torre Annunziata, è deceduto dopo un decorso fulminante del mesotelioma pleurico che gli era stato diagnosticato poco tempo fa.

Si tratta della 35esima vittima dell’amianto scoibentato nello stabilimento di Borgo Ferrovia.