Evviva l’Area Vasta. 38 sindaci firmano la convenzione, Foti: “Unica occasione di sviluppo”

0
171

Renato Spiniello – Sfilata di sindaci irpini questa mattina a Palazzo di Città: appuntamento che ha segnato la firma della convenzione per l’Area Vasta di Avellino. 38 in tutto i Comuni che hanno aderito al protocollo programmato e che hanno posto le fondamenta della piattaforma di sviluppo.

In via di definizione ora l’Accordo di Programma Quadro con la Regione Campania per una cifra intorno ai cento milioni di euro, utile a finanziare gli otto progetti (già definiti o in via di definizione) e l’Agenda Digitale, per la quale è stato disposto l’inserimento all’interno del Fondo di Rotazione.

“L’Area Vasta sarà la mia priorità in quest’ultima parte del mio sindacato – chiarisce il Sindaco del Comune aprifila Paolo Foti – Oggi è l’atto definitivo e ufficiale con cui chiudiamo sul piano procedurale questa volontà dei Sindaci fino ad oggi abbiamo fatto un lavoro molto importante con tutti gli Amministratori coinvolti in questo progetto. Adesso arriva la parte più complessa: dobbiamo completare con tutti i Sindaci dell’Area Vasta di Avellino l’architettura della programmazione che ci consentirà di definire e chiudere la progettazione.

Atto programmatorio che consegnerò al Presidente della Regione in attesa poi dell’approvazione da parte della giunta regionale di un accordo di programma quadro, guardando a una dote finanziaria notevole, di circa 100 milioni di euro. Siamo concentrati sulla valorizzazione dei percorsi turistici, culturali e religiosi sul riuso, sulla riqualificazione e rigenerazione urbana, sull’agenda digitale, su tutte quelle occasioni che significano innovazione nel territorio e occupazione per le giovani generazioni”.

“Una giornata importante per tutti i Sindaci dell’Area Vasta di Avellino che da oggi è finalmente una realtà – ha aggiunto soddisfatto l’Assessore ai fondi europei Arturo Iannaccone – finora abbiamo predisposto una serie di progetti per un valore di oltre 100 milioni di euro che sottoporremo alla Regione per arrivare alla firma di un Accordo di programma quadro. Continuiamo a lavorare pensando a un futuro di sviluppo e di crescita per il nostro territorio”.

La programmazione prevede già sei progetti: Area Vasta di Avellino, terra di fede, sapori ed emozioni. Da Montevergine alle vie del Vino; ImageWorks; Progetto integrato Welfare. Potenziamento dell’offerta dei servizi socio-sanitari; Rigenerazione Urbana dei borghi dell’Area Vasta di Avellino; Rigenerazione Urbana della Valle del Sabato e infine Progetto Integrato per il Corridoio Ecologico.

Così come richiesto dalla Regione, ci saranno inoltre le aggiunte di una vision relativa ai Trasporti, che riguarderà il collegamento ferroviario con Benevento da un lato e Salerno dall’altro, e di un’altra sullo Sviluppo Economico.

A sottoscrivere la convenzione 38 Comuni: Avellino (Ente Capofila), Aiello del Sabato, Altavilla Irpina, Atripalda, Candida, Capriglia Irpina, Cesinali, Chianche, Chiusano San Domenico, Contrada, Forino, Grottolella, Lapio, Manocalzati, Mercogliano, Monteforte Irpino, Montefredane, Montefusco, Montemiletto, Montoro, Ospedaletto d’Alpinolo, Parolise, Petruro Irpino (adesione successiva), Pietrastornina, Prata di Principato Ultra, Pratola Serra, Salza Irpina, San Potito Ultra, Sant’Angelo a Scala, San Michele di Serino, Santa Lucia di Serino, Santa Paolina, Santo Stefano del Sole, Serino, Sorbo Serpico, Summonte, Tufo, Volturara.