Eventi culturali e musica, il Comune e l’assessore Luongo accelerano: entro il 2019 aprirà la casetta di vetro di Parco Kennedy

Eventi culturali e musica, il Comune e l’assessore Luongo accelerano: entro il 2019 aprirà la casetta di vetro di Parco Kennedy

28 Agosto 2019

Alpi – Eventi culturali di spessore e musica per tutte le fasce di età, con un occhio vigile alla manutenzione non solo dell’area assegnata ma di buona parte di Parco Kennedy. “Rinascerà” seguendo queste linee guida la casa di vetro dell’ex Piazza Macello. Incontro tra l’assessore al Patrimonio del Comune di Avellino, Stefano Luongo, e l’assegnatario della struttura, Dario De Dona. Incontro utile a far rimettere in moto l’iter amministrativo e consentire l’apertura, in tempi brevi, della casetta. “Stiamo dando un’accelerata all’iter”, afferma Luongo. “Manca solo la firma del contratto con la ditta di Roccabascerana, credo che entro il 2019 saremo in grado di far aprire la casetta. Come avevamo detto in campagna elettorale, siamo particolarmente interessati al rilancio di Parco Kennedy”.

Fermo restando che si tratta di un’iniziativa privata, De Dona ha accettato di buon grado alcuni consigli da parte dell’amministrazione. La casetta sarà aperta tutto il giorno, ma il gestore punterà, in particolare, sugli eventi serali. L’obiettivo è quello di rendere la struttura un luogo fruibile da tutte le fasce di età. Quindi sarà dato un taglio culturale di ottimo livello, anche con musica che sia in grado di attirare tutti, giovani e meno giovani.

“L’amministrazione – afferma Luongo – vuole fortemente che quella zona sia tutelata e tolta dal degrado. La ditta ha assicurato che, oltre a vigilare l’area di sua competenza, farà sì che buona parte del Parco sia controllata. Con De Dona c’è stata subito un’intesa. Ovviamente non vogliamo entrare nei dettagli della sua attività, ma siamo sicuri che la riapertura della casetta, sia un modo per dare nuova linfa a Parco Kennedy”.

La ditta De Dona corrisponderà mensilmente al Comune di Avellino la cifra di 1.575 euro. Dunque, le procedure avviate con le precedenti amministrazioni, Foti e Ciampi, arriveranno a breve al termine. Un giorno non molto lontano, a quanto pare, ci sarà nuova vita a Parco Kennedy, anche di sera.