Estorsione alla mamma: assolto. Condanna per maltrattamenti

0
98

di AnFan – Assolto dall’accusa di estorsione aggravata, condannato per i maltrattamenti. Si è chiuso così il processo a carico di un 27enne originario di Calitri (Avellino). Per lui la Procura aveva chiesto una condanna a tre anni e otto mesi. Il tribunale ha deciso una pena più “mite”: sei mesi di reclusione, proprio per i presunti maltrattamenti. I fatti risalgono al 2017. L’imputato è accusato di aver picchiato e minacciato la madre, in più occasioni, per farsi consegnare i soldi necessari a comprare alcol e droga. La difesa, rappresentata dal penalista Stefano Vozella, ha dimostrato come non fosse possibile provare, oltre ogni ragionevole dubbio, che le condotte violente erano destinate proprio a ottenere i soldi. I presupposti, insomma, per tenere viva l’ipotesi di estorsione. La condanna per maltrattamenti sarà impugnata in Appello.