Esordio Big Bang, Famiglietti:”Coraggio di Renzi arricchisce il Pd”

0
1

Laceno saluta il fortunato esordio di Big bang Irpinia. Sala piena e tanti interventi hanno reso la prima iniziativa dei Comitati Renzi un successo: più di trecento registrati ed oltre cinquanta interventi.
La giornata è iniziata con un minuto di silenzio in ricordo di Clorinda Sensale, la sfortunata vittima dell’incredibile atto di violenza nel centro di Avellino. È seguita una ricca rassegna di interventi dei partecipanti: testimonianze dell’Irpinia che cambia, proposte, idee e opportunità tutte accomunate dall’enorme voglia di innovazione, di voltare pagina e di un vero rinnovamento; forte la richiesta di dare voce a quelli che sono fuori dal dibattito interno al partito, troppo intriso di logiche oggi incomprensibili. Tutti gli interventi verranno raccolti in una pubblicazione, un iBook, e saranno la base di partenza della proposta alla provincia di Avellino di Big Bang e dei Comitati Renzi.
Luigi Famiglietti, ringraziando tutti i partecipanti ha iniziato il suo intervento citando Riccardo Luna, l’autore del libro “cambiamo tutto”: “Nel libro di Luna, la start up viene definita come un “Sogno personale che cerca di rispondere ad un bisogno collettivo”: nella politica, come nell’impresa, il sogno è quello dei giovani amministratori, dei giovani che si candidano e di chi si avvicina alla politica, all’interno del partito e non solo: con Big bang non vogliamo andare contro il partito, proprio la candidatura di Renzi alla segreteria del Pd dimostra il suo amore per il partito, ennesima prova di come fossero ingenerosi gli attacchi che gli arrivarono dallo stesso Pd – continua Famiglietti- Matteo Renzi è una personalità di spicco del centro sinistra, che sta mettendo a servizio del partito e del paese il suo coraggio, ed il nostro intento è arricchire il partito democratico; Big bang avrà anche un suo percorso, per chi non vorrà tesserarsi, perché non si può cancellare una forza che esiste ed è propositiva, come dimostra la giornata di oggi”.
Facendo un piccolo cenno alle attuali fibrillazioni nazionali il deputato ha fatto notare che “oggi non dobbiamo avere il problema della decadenza di Berlusconi ma quello di fare il Pd che avevamo sognato con Prodi prima e Veltroni poi; un partito moderno di centrosinistra, coinvolgendo tutti, chiedendo a tutti di mettersi in gioco perché o cambiamo davvero oppure siamo sconfitti”. Sulle difficoltà della nostra provincia Famiglietti fa notare come non serva “fermarsi alla difesa ad oltranza senza proposte, bisogna iniziare a interrogarci sul come garantire servizi di livello ai cittadini, senza prenderli in giro; sul come riorganizzare gli enti locali; sul come creare quel contesto favorevole alla nascita di nuove imprese; una politica che deve ascoltare, come la manifestazione di oggi, non c’è più bisogno della parata di politici che vengono a raccontare quello che i cittadini hanno già appreso in tempo reale dai media, ma di ampliare la partecipazione, rendere protagonisti i cittadini e raccogliere esperienze che possono diventare modelli per un intero territorio”. Famiglietti ha dato appuntamento a tutti per il quattro e cinque ottobre per l’evento di Big Bang Campania alla Mostra d’oltremare con una serie di workshop sui temi più importanti per rilanciare le politiche per il Mezzogiorno. La conclusione, poi, con un altra citazione da “Cambiamo tutto”: il futuro è questa cosa qua, fare le cose, produrre, inventare soluzioni ai problemi. E non arrendersi mai”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here