Elezioni in Irpinia: affluenza bassa per referendum, meglio per amministrative. A Capriglia e Flumeri si festeggiano i nuovi sindaci

0
1021

E’ la Campania la regione nella quale si è registrata la più alta affluenza per le elezioni amministrative. 64,69% il dato definitivo dell’affluenza media negli 89 comuni campani chiamati al voto per eleggere sindaco e consiglio comunale. Dato in forte contrasto con quello relativo ai cinque quesiti referendari, appena il 16,92% degli aventi diritto al voto si è recato alle urne.

In Irpinia, la percentuale di elettori che ha scelto di esprimere il proprio voto in materia di giustizia ha superato di poco il 20%, risultando seconda solo a Salerno, e superando anche Napoli dove, ieri, i seggi erano deserti e l’affluenza ha raggiunto appena il 14,78% per i referendum.

Per le amministrative, nella provincia di Avellino la percentuale di elettori nei comuni interessati dal voto alle 23:00 di ieri sera ha raggiunto il 65,78%. Due i comuni con un unico candidato sindaco e un’unica lista di candidati al consiglio comunale. Capriglia e Flumeri hanno, infatti, già i loro sindaci, avendo superato la soglia del 40% di affluenza. Possono, dunque, già festeggiare Nunziante Picariello a Capriglia Irpina, e Angelo Antonio Lanza a Flumeri.

Per gli altri comuni irpini chiamati ad eleggere il primo cittadino, l’affluenza più alta si è registrata a Sirignano con il 78,36%, quella più bassa a Chianche con il 45,29%. Nei comuni più grandi, Atripalda, Montemiletto, Grottaminarda e Solofra, la percentuale di votanti alle 23:00 di ieri sera, va dal 64% al 68%.

Lo spoglio inizierà oggi alle 14:00.