Edilizia, Fillea: “Sbloccare Fondi Ue per risollevare il settore”

0
2

Avellino – I dati e i numeri che emergono dall’ultimo report sull’edilizia, realizzato dalla Fillea Cgil di Avellino, restituiscono un quadro allarmante di tutto il settore in provincia. Stamane, in conferenza stampa, il numero uno della Fillea irpina, Antonio Famiglietti, con il segretario regionale della Fillea Cgil Campania, Giovanni Sannino, e il segretario provinciale della Cgil Avellino, Vincenzo Petruzziello, hanno fatto il punto rispetto alle vicende di illegalità presenti nel settore edile ma anche del ruolo che le Istituzioni e la politica possono avere per risollevare l’intero comparto. Un dato su tutti: in meno di due anni sono venuti a mancare quasi 25mila posti di lavoro.
E ancora. Cantieri per 200 milioni di euro che non partono per responsabilità imputabili alla Regione Campania, la sicurezza degli edifici scolastici e la questione del massimo ribasso, tra le tematiche più dibattute dal sindacato.
Sannino, dal canto suo, ha auspicato un intervento del Governo per allentare il Patto di stabilità per i Comuni e, anche in questo caso, iniziative della Regione Campania affinchè vengano immediatamente sbloccati i fondi già disponibili che permetterebbero di creare un’occupazione pari a duemila posti di lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here