Eccellenza – Vis, semaforo rosso: la Calpazio festeggia l’aggancio

0
2

Capaccio amara per la Vis Ariano, che cede il passo alla Calpazio nel crocevia in chiave salvezza. Gli ufitani si arrendono nella ripresa con l’uno-due firmato D’Angelo-De Cesare. Dopo un primo tempo discreto, la formazione di Pirone si è distratta nelle due occasioni fatali ai fini del risultato. Ne è nata così la seconda sconfitta consecutiva, la prima in trasferta per il tecnico arianese.

La cronaca. Non ce la fanno Viscido e Giordano nella Vis Ariano. Pirone conferma il 4-4-2, ma questa volta con due punte pesanti come Guardabascio e De Biase. Al posto di Viscido c’è Spaccamiglio, mentre Khadiri viene arretrato di parecchi metri, sostituendo Terracciano sull’out mancino della retroguardia. La Calpazio risponde con un atteggiamento tattico a trazione anteriore. 4-3-3 per Balzano che in difesa perde Di Poto. Al suo posto gioca Di Falco. In attacco Russomanno è infortunato: tridente composto da Forlano, Roberto D’Angelo e De Cesare. A centrocampo c’è il baby ex Rione Mazzini Mejri. Avvio vibrante con un botta e risposta. E’ la Vis a rendersi pericolosa per prima con Memoli che batte a rete da buona posizione, ma un difensore sporca la conclusione che per poco non finisce alle spalle di Bufano. Al 7’ la replica capaccese ad opera di Forlano a cui si oppone prontamente Errichiello. Gli uomini di Pirone, però, sono in palla e rispondono colpo su colpo come al 12’, quando Manco chiama all’intervento ancora il portiere granata. I padroni di casa crescono alla distanza e tornano ad affacciarsi più spesso dalle parti di Errichiello. Come al 28’ con De Cesare, che si invola verso l’area arianese, ma è provvidenziale il recupero a sventare in angolo di Spaccamiglio. Sul finire della prima frazione ci prova De Biase con un tentativo da lontano che non termina lontano dai pali difesi da Bufano. Al ritorno in campo dopo l’intervallo, gli ospiti si fanno vedere ancora con un traversone su punizione di Santosuosso per Pino Guardabascio che non ci arriva di un soffio. Partita equilibrata che soltanto un episodio potrebbe sbloccare ed infatti a metà tempo arriva il tocco di D’Angelo all’altezza del primo palo sul corner battuto da De Cesare. La reazione arianese non si materializza e a dieci minuti dal termine arriva addirittura il raddoppio capaccese con De Cesare che fredda Errichiello al termine di un’azione di rimessa. L’attaccante granata entra in area e sigla il quarto centro in questo torneo. La Vis non ha il tempo né la forza per rialzarsi e Pirone perde l’imbattibilità esterna, ma soprattutto si vede agganciare in classifica da Balzano che al contrario viaggia con il vento in poppa in virtù del terzo successo di fila. Il derby con l’Eclanese sarà ancora più decisivo.

Calpazio: Bufano, Discepolo, Vicedomini, Montera, Vertullo, Di Falco (5’ Pecora M.), Forlano, De Falco, D’Angelo R. (75’ Delfino), De Cesare, Mejri.
A disp.: Calamusa, Iuliano, Miglino, Guerriero, Cavallo.
All.: Balzano
Vis Ariano: Errichiello, Bongo (81’ Spaccamiglio G.), Khadiri, Spaccamiglio R., Guardabascio Gia., Grasso, Manco (62’ Terracciano), Memoli (79’ Purcaro), Guardabascio Giu., Santosuosso, De Biase.
A disp.: Castagna, De Padua, Di Gruttola, Russolillo.
All.: Pirone
Arbitro: Antonio Monda della sezione di Napoli
Marcatori: 71’ D’Angelo R., 79’ De Cesare.
Note: ammoniti Vicedomini (C ), Spaccamiglio R. (VA).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here