Eccellenza – L’eroe di Capaccio Garzone: “Bravi a non mollare”

0
2

Eccellenza – La stoica vittoria di Capaccio che ha consentito all’Eclanese di mantenere la categoria porta la firma di Fabrizio Garzone. L’urlo del granitico centrocampista gialloblu, giunto a settembre dopo aver conquistato la Serie D con il Torrecuso, ha letteralmente capovolto gli equilibri di una contesa che fino all’11’ del primo tempo supplementare sorrideva ancora alla Calpazio. “Dentro di noi sapevamo di dover fare un’impresa – afferma Garzone – Prima di questa partita nessuno credeva nelle nostre possibilità di salvarci. Noi, però, abbiamo dato l’anima e contro ogni pronostico siamo riusciti a conquistare qualcosa di grandioso. Mentalmente – prosegue – non è stato facile approcciare la gara. Venivamo da un inseguimento in zona retrocessione. E’ soprattutto grazie al mister che ci siamo rialzati. Ci ha motivati e stimolati per raggiungere l’obiettivo. E’ stato la nostra arma in più”.
L’eroe di Capaccio racconta il gol, il quarto stagionale, che lo ha proiettato di diritto nella storia del longevo club irpino: “Ho visto che l’azione si stava sviluppando al limite – spiega – e allora mi sono inserito provando il tiro ad incrociare di prima intenzione. E’ andata bene, la palla si è insaccata nell’angolino. E’ un gol che vale tanto per me e per la squadra soprattutto perché è arrivato in una fase delicata della partita. Ai supplementari, infatti, credevamo di non potercela fare, non riuscendo più a salire e a fare gioco. Avevamo speso molto e io personalmente avevo pochi allenamenti nelle gambe per via della pubalgia. Per fortuna è andata bene – conclude – e abbiamo potuto così festeggiare tutti insieme un traguardo insperato”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here