Eccellenza – Il Montesarchio torna al “Roca”, due anni dopo quel playoff di scontri e violenza

Eccellenza – Il Montesarchio torna al “Roca”, due anni dopo quel playoff di scontri e violenza

22 Gennaio 2016

E’ passato un anno e mezzo da quel violento playoff, vinto sul campo dal Montesarchio, ma che poi è significato la promozione in Eccellenza al San Tommaso. Sia chiaro non è che tra le due tifoserie non scorra buon sangue, si tratta di un episodio isolato che portò però al ferimento grave di un tifoso caudino, investito da un’auto. Una delle giornate più nere per il calcio irpino e campano, conseguenza di scontri, lancio di fumogeni, bombe carta e sassi tra le due fazioni delle due opposte tifoserie.

Le aspettative per questa gara sono invece molto alte, di fronte due squadre che si giocano l’una la salvezza e l’altra i playoff, anche se diverse squadre si contendono quel quinto posto attualmente occupato dall’US Scafatese, ma che vanta appena un punto di distacco dai prossimi avversari dei rionali.

Tra le fila azzurre ci saranno anche due nuove pedine, ovvero Matteo Castiello, attaccante classe 1997, proveniente dal Benevento e Rosario Maruggi, centrocampista classe 1986, proveniente dal Gaeta, entrambi ufficializzati in settimana.

I rionali da loro canto non sono in ottima forma, con due sconfitte consecutive e ancora a secco di punti in questo nuovo anno. Per l’undici di Silvestro inizia il tour de force che vedrà la formazione biancoverde opporsi nell’ordine alle prime della classe. Calendario davvero difficilissimo che si semplificherà soltanto dopo aver affrontato le due corazzate FC Sorrento e Città di Nocera.

Intanto la zona playout, occupata da Massa Lubrense, Castel San Giorgio, Valdiano e Sant’Antonio Abate, resta distante appena due lunghezze.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<