Eccellenza – Garzone nel recupero: l’Eclanese ferma la capolista

12 Ottobre 2013

L’Eclanese riesce nell’impresa di stoppare la corsa della capolista Virtus Scafatese. Gli uomini di Izzo impongono il pari (2-2) ai gialloblu di casa, dopo essere passati addirittura in vantaggio in avvio con il solito Ruggiero

La cronaca. Sorprese nell’ undici iniziale di Esposito che preferisce Romano ed il baby Ascione, rispettivamente, a Somma e Natino. Per l’Eclanese la formazione è quella annunciata. In avvio pasticcio a centrocampo dell’Eclanese, il rimpallo favorisce Ferrentino che tutto solo, a tu per tu con l’estremo avversario, manda alto, clamoroso l’ errore. All’ 8′ c’è solo l’ illusione del vantaggio, con Marcucci che appoggia dentro un servizio di Ascione, ma precedentemente la conclusione di Aiello era in posizione irregolare. Al quarto d’ ora arriva la doccia fredda per i padroni di casa, Ruggiero dal limite punta Abate, lo salta vincendo un rimpallo, su scivolata dello stesso avversario, e solo di fronte a Borriello non sbaglia per il quarto centro in tre partite. La capolista subisce il colpo e sembra non reagire, qualche segnale arriva soltanto sull’ asse Colantuono – Marcucci con quest’ ultimo che colpisce di poco a lato. Al 24′ arriva l’ episodio giusto, con Ferrentino che a ridosso dell’ aria taglia la difesa con un passaggio filtrante per Aiello che viene atterrato da Caruccio, il direttore di gara assegna calcio di rigore. Dal dischetto Marcucci non fallisce. La Virtus Scafatese a questo punto, prende pieno possesso del gioco e schiaccia gli avversari, ma gli errori sottorete si susseguono a raffica. Al 30′ e 31′ ancora Ferrentino, nella prima occasione manda di poco alto su tiro a rientrare, nella seconda occasione ha del clamoroso l’ errore nell’ aria piccola, su servizio di Amarante, ancora palla alta sull’ incrocio. Prima della chiusura sono i calci piazzati a far venire i brividi da una parte e dall’ altra, Ruggiero per gli ospiti, sempre Ferrentino per i padroni di casa. Nella ripresa il tecnico Esposito torna sui suoi passi rilevando Ascione per Natino. Il copione non cambia, la Virtus Scafatese si lancia a capofitto alla ricerca del vantaggio. Al 51′ Memoli appoggia in aria, Aiello vela per Marcucci che gira a volo, palla di pochissimo a lato. Al quarto d’ ora è il turno di Aiello che scheggia l’ incrocio dei pali con una girata a volo su assist di Romano. Fin qui sono prove tecniche, poichè, al minuto 62′ ancora un servizio di Colantuono permette la conclusione di Marcucci, questa volta la girata a volo di destro è vincente e porta in vantaggio i padroni di casa, doppietta per il bomber gialloblu. Intanto durante i festeggiamenti, Esposito inserisce Maio per Memoli. L’ impatto sulla gara del centrocampista classe ’93 è più che positivo, infatti, al 64′ si esibisce con un taglio in profondità per Ferrentino che s’ invola verso la porta avversaria, la conclusione di precisione sfiora il palo alla destra del portiere, gara ancora in bilico. Da questo punto in poi è un susseguirsi di azioni a favore della Virtus Scafatese ma in sequenza falliscono tutti: torre di Marcucci centrale su assist di Amarante, rasoterra di Aiello dal fondo per il tap in di Ferrentino che coglie il palo, Maio conclusione in piena aria a rientrare di poco a lato, dribbling di Ferrentino in aria di rigore, conclusione murata da Caruccio, sulla respinta Natino a colpo sicuro manda alto. Allo scadere, 95′ c’è un corner a favore dell’ Eclanese, salgono tutti, anche Caruccio, sulla battuta Borriello esce a vuoto e Garzone di potenza, ben appostato, insacca. La rete dell’ex Torrecuso è grasso che cola per l’Eclanese, che costringe la Virtus a condividere il primato con la Polisportiva Sarnese.

Virtus Scafatese (4-4-2): Borriello; Romano, Abate, Cirillo G., Colantuono; Ferrentino, Memoli (63’ Maio), Amarante, Ascione (46’ Natino); Aiello, Marcucci (60’ Galdi).
A disp.: Gallo, Malafronte, De Bellis, Garello.
All.: Esposito
Eclanese (4-4-2): Caruccio; Bellofatto, Villacaro, Scaringi, Robustelli (75’ Pepe); Tammaro F., Garzone, Vecchione, Buonfiglio (60’ Rupa); Ruggiero, De Stefano.
A disp.: Tammaro M., Sannino, Rega, De Simone.
All.: Izzo
Arbitro: Antonio Acampora della sezione di Ercolano.
Marcatori: 12′ Ruggiero (E), 24′ rig., 62′ Marcucci (VS), 95’ Garzone (E).
Note: ammoniti Amarante, Romano, G. Cirillo, Ferrentino (VS), Caruccio, Garzone, Bellofatto, Villacaro (E), espulso al 63’ De Simone (E) per proteste dalla panchina.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.