Eccellenza – Bene le irpine in Coppa

0
6

Irpine ingorde in Coppa Italia visti i risultati finali dei match: Solofra – S. Andrea 4 a 1, Serino – Apice 4 a 0 e Mons Taurus – Coperchia 1 a 0. Ancora uno stop per l’ Ariano, dovuto all’ impraticabilità di campo della Bisaccese a causa del maltempo di questi giorni. “L’Ariano scalpita – sottolinea il trainer degli ufitani Montanile – ma viene sempre bloccato da qualcosa”. Il Mons Taurus ha superato di misura il Coperchia grazie ad un gol dell’ attaccante Collins messo a segno nella prima parte della gara. Il Serino del trainer Gargiulo ha disputato un primo tempo piuttosto scialbo tanto da terminare a reti bianche. Poi al rientro in campo ha pigiato il piede sull’ acceleratore rifilando quattro palloni all’ Apice. Alleruzzo ha aperto le marcature, poi a spolverare la rete avversaria ci hanno pensato Messina, Melilla e Preziuso. E proprio la prova di questi ultimi due baby ha vivacizzato una gara iniziata all’ insegna dello sbadiglio. Dopo un anno di digiuno il Solofra assapora la gioia di una vittoria nelle gare ufficiali. Il quattro a uno inflitto al S. Andrea, anche se di categoria inferiore, fa capire che i gialloblù hanno sete di vittorie . Il primo tempo si è chiuso sul due a zero con gol di Vitale al 15’ e Rescinito al 20’. Poi il festival delle reti è continuato nella seconda parte della gara con una doppietta di Nevola al 10’ su rigore e al 40’ su azione. Mentre gli ospiti hanno approfittato dell’ unico errore della difesa gialloblu per andare in rete al 34’. Il Solofra è stato premiato per il volume di gioco ed azioni prodotte. “E’ una vittoria che crea entusiasmo nel gruppo – dichiara il trainer gialloblu Marcello De Stefano – l’approccio alla partita da parte della squadra è stato positivo. Ho visto le seconde linee rispondere bene sudando le proverbiali sette camice. La vittoria vale anche per gli assenti che hanno giocato domenica scorsa. Lo stravolgimento della formazione per dimostrare che tutti devono essere pronti. E’ una vittoria dedicata ai tifosi ancora lontani dalla nostra squadra”. (di Dante Grimaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here