È morto Mago Zurlì: addio a Cino Tortorella

0
17

Addio Mago Zurlì. È morto a Milano Cino Tortorella, l’ex mago Zurlì che per tanti anni ha legato il proprio volto e la propria attività allo Zecchino d’oro.

A giugno avrebbe compiuto 90 anni. Autore e regista, era anche appassionato ed esperto di enogastronomia.

Felice Tortorella, meglio noto come Cino era nato a Ventimiglia il 27 giugno 1927. Era stato un conduttore televisivo e autore televisivo italiano.

Orfano di padre, morto prima della sua nascita, venne cresciuto dalla madre Lucia. Dopo il liceo classico, si iscrisse al corso di laurea in Giurisprudenza presso l’Università Cattolica di Milano che tuttavia abbandona. Svolse servizio militare nel corpo degli alpini come paracadutista per poi dedicarsi a tempo pieno al teatro, dove ben presto mise in luce le sue doti al punto da essere scelto come aiuto regista da Enzo Ferrieri. Partecipò allora alla selezione per la Scuola d’Arte Drammatica del Piccolo Teatro di Milano, fondata da Giorgio Strehler, venendo scelto tra i 15 vincitori (su circa 1500 aspiranti). Fu qui che, dopo aver abbandonato gli studi universitari, nel 1956 promosse la messa in scena di una pièce teatrale per ragazzi dal titolo Zurlì, mago Lipperlì, dalla quale venne tratta la sceneggiatura del suo primo programma televisivo “Zurlì, mago del giovedì”, andato in onda nel 1957. Nel 1959 concepì e progettò la manifestazione canora dello Zecchino d’Oro, andato in onda per la prima volta quello stesso anno.

Fonte: ilmessaggero