Due microtelefonini e droga nel carcere di Bellizzi, l’allarme dell’Osapp

Due microtelefonini e droga nel carcere di Bellizzi, l’allarme dell’Osapp

4 Agosto 2019

Continua senza freni la piaga dei cellulari nel Penitenziario Avellinese, ieri durante i controlli di rito sono stati ritrovati nelle celle due microtelefonini. A dare notizia è l’Osapp, tramite il Dirigente Nazionale Maurizio Russo.

“Ovviamente un plauso e un doveroso compiacimento va in primis ai nostri valorosi poliziotti che lavorano nelle sezioni a stretto contatto con i detenuti – fanno sapere dal sindacato – ma l’occasione é d’uopo per sollecitare ancora una volta le Istituzioni affinché vengano presi urgenti provvedimenti con nuove strumentazioni più all’avanguardia e più sofisticate per porre un freno a questa facilità sconcertante e inverosimile di introdurre i telefoni all’interno del carcere”.

Sempre nel medesimo carcere, grazie all’azione vigile e capillare del Nucleo Cinofili, coadiuvato dall’alta professionalità degli addetti ai colloqui, è stata rinvenuta droga su un familiare destinata ai detenuti all’interno.