Droga, nei primi tre mesi del 2024 aumentano i sequestri e gli arresti

0
488

AVELLINO- La droga continua ad essere uno dei settori illeciti in maggiore aumento anche in città e in provincia.

A dimostrarlo sono i tre arresti eseguiti in poco meno di dieci giorni dal personale della Squadra Mobile della Questura di Avellino, che hanno smantellato tre “pusher” fai da te, che quasi in tutti i casi erano incensurati e che usavano anche le nuove forme di comunicazione per acquistare e rivendere le sostanze psicotrope.

Una recrudescenza che ha il riscontro anche dai numeri. Sebbene si tratti di cifre provvisorie, a confermare che ci siano cifre in aumento sono infatti i dati statistici consultabili dalla Direzione Centrale per i servizi antidroga, che ai occupa dei sequestri avvenuti nel periodo di riferimento.

Nel periodo tra il 1 gennaio e il 31 marzo 2024 in provincia di Avellino sono stati sequestrati nove chili e cinquecentotottanta grammi di droga. Nello specifico si tratta di 26 grammi di eroina, 10 di cocaina. La parte da “leone” la fa l’hashish, con otto chili e cinquecento.

Sessantanove i grammi di marjuana sequestrati dalle forze dell’Ordine. Proprio in riferimento alle attività delle forze dell’ordine (Polizia, Guardia di Finanza, Carabinieri e Squadra Mobile) 9 invece gli arresti, mentre sono sei le denunce in stato di libertà e lo stesso numero di stanieri coinvolti nelle attività è infatti pari a 6.

Nello stesso periodo di riferimento del 2023, ovvero dal 1 gennaio al 31 marzo il totale dei sequestri ammontava ad un chilo e seicentotrenta grammi. Nello specifico 84 grammi di cocaina, zero eroina e tutto il resto dello stupefacente praticamente costituito da marijuana e hashish.

13 le operazioni delle forze dell’ordine, 16 gli arresti, 9 le persone denunciate in stato di liberta’, quattro gli stranieri coinvolti. Il dato più significativo è sempre quello legato alla domanda che è in crescita, come al di là delle piazze di spaccio organizzate, sono in crescita anche i casi di spaccio gestiti da “pusher” giovanissimi e soprattutto non legati a gruppi.