Droga, l’allarme di Cantelmo: “In Irpinia è corsa all’occupazione delle piazze di spaccio”

0
44

Il capo della Procura di Avellino, Rosario Cantelmo, intervenuto alla commemorazione del 201° Anniversario della Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, ha subito fatto riferimento all’importante operazione di ieri in cui sono state arrestate 30 persone per spaccio di stupefacenti e grazie alla quale è stata smantellata una vasta ed articolata rete di spaccio di sostanze stupefacenti che aveva il suo core business nell’area del solofrano: “In occasione della Festa non ci poteva essere operazione migliore – ha affermato Cantelmo – con 50 capi di imputazione e circa 240 episodi di spaccio contestati nell’ordinanza. Un’operazione che va nella direzione giusta per sgominare questo fenomeno incredibilmente presente sul territorio”.

Il Procuratore continua: “Quest’operazione impone due considerazioni: la prima è che ad Avellino le operazioni da parte delle Forze dell’Ordine si ripetono e questo fa capire come Avellino e l’Irpinia stiano diventando piazze interessanti per lo smercio di stupefacenti. La società civile e i genitori dovrebbero riflettere su questo dato. La seconda considerazione è che le piazze di spaccio sono continuamente occupate, c’è una pressione di giovani che vogliono sostituire chi viene raggiunto da provvedimenti restrittivi. Il giudiziario serve ma non è tutto: si può arrestare all’infinito ma, fin quando ci sarà un bacino pronto a coprire gli spazi lasciati vuoti, la guerra sarà lontana dall’essere vinta”.

Friscuolo“Ringrazio l’Arma dei Carabinieri – conclude Cantelmo – ed oggi, in particolare, tengo a complimentarmi con il luogotenente Friscuolo e la stazione di Solofra per lo straordinario lavoro svolto. Quella di ieri è un’operazione importante in quanto queste persone avevano creato delle vere e proprie piazze di spaccio, aperte 24 ore su 24 e frequentate da esponenti di tutte le classi sociali come negozi a cielo aperto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here