Droga in auto, una condanna e un’assoluzione

Droga in auto, una condanna e un’assoluzione

22 Giugno 2020

Nel settembre del 2018 le forze dell’ordine avevano scoperto della droga in una vettura guidata da un 30enne e un 23enne, entrambi di Benevento. La droga trovata consisteva in 18 involucri di hashish ed era stata nascosta sotto il tappetino del sedile dove era seduto il ragazzo di 23 anni.

Il pm aveva chiesto per i due un totale di dieci anni: sei anni per il 30enne e quattro per un 23enne.

Ad essere confermata è stata solo la condanna per il primo, dato che è passata la posizione del suo avvocato Tullio Tartaglia. Il più giovane degli imputati è stato accolto.

Per il 30enne la difesa è riuscita a dimostrare la lieve entità, che è andata a sostituire l’accusa di spaccio.

Una delle prove sarebbe stata quella legata alla perquisizione un imputato condannato, in cui non sono stati trovati elementi (come bilancini o materiale di confezionamento) a sostegno dell’accusa di spaccio.