Donazione sangue, a Chiusano metodo innovativo per evitare assembramenti

1
16

L’ISS (Istituto Superiore della Sanità) sottolinea che in Italia 1.800 persone al giorno hanno bisogno di essere trasfusi, per cui anche in piena emergenza bisogna continuare a donare il sangue.

I gruppi Fratres della provincia di Avellino non hanno mai fermato la loro mission, garantendo all’ospedale Moscati la disponibilità giornaliera di sangue per tutti i pazienti. “Visto il periodo di emergenza a Chiusano abbiamo studiato in metodo innovativo di prenotazione della donazione: al fine di evitare assembramenti i donatori si sono registrati su un’applicazione capace di effettuare un primo screening di base, come raccomanda l’ISS, e contemporaneamente permette al donatore di scegliere l’orario migliore alle sue esigenze e potersi recare in autoemoteca senza creare assembramento e lunghe attese” afferma il Presidente della Misericordia di Chiusano, Maurizio D’Onofrio.

È un metodo innovativo in fase sperimentale e visto il successo verrà messo a disposizione dell’intera struttura provinciale e regionale. Inoltre la rete della solidarietà costituita da Misericordia, Gruppo Fratres, Comune di Chiusano di San Domenico, Assicurazione Muollo e Remo Pedice hanno donato un kit di mascherine chirurgiche e visiere protettive a tutti i donatori a tutti gli operatori della Fratres regionale e del Centro Trasfusionale di Avellino.