Domani è il gatto nero day: giornata contro tutte le superstizioni

0
746

Domani è la diciassettesima edizione del GATTO NERO DAY o BLACK CAT DAY.

L’iniziativa promossa dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente ha visto la sua prima edizione nel 2005. Allora come oggi il motivo principale di questa giornata che con il tempo è diventata di fatto internazionale è quello di promuovere la bellezza del gatto neromantato e di combattere le superstizioni e la cattiva fama che il gatto nero si porta dietro dai secoli bui dell’inquisizione. Ora seppure in maniera minore rispetto al passato vi sono ancora delle remore nei confronti dei gatti neri, remore che portano a fare le gli scongiuri, a toccare ferro o impugnare un cornetto o ancora peggio darsi una grattatina nelle parti intime o fermarsi in auto o a piedi quando un gatto nero ci attraversa la strada. Insomma vecchi retaggi e credenze popolari che faticano a scomparire specialmente nella popolazione più anziana e per coloro che vivono in alcune zone specifiche del bel paese.

“Quest’anno abbiamo puntato – ci dicono ironicamente gli attivisti di AIDAA – ad aiutare le gente a capire che quando un gatto nero ci attraversa non dobbiamo toccarci le parti intime per scaramanzia, in quanto molto spesso sarebbe il gatto nero che dovrebbe toccarsi le parti intime, se non castrato quando incontra certi umani iettatori”. Anche quest’anno la festa verrà celebrata nei gattili italiani specialmente nel fine settimana e dalle associazioni animaliste di diversi paesi.