Domani al Moscati di Avellino progetto formativo aziendale: il melanoma

0
793

È tra i tumori più comuni nei giovani adulti e una delle cinque neoplasie della pelle maggiormente diagnosticate. L’aumento del numero di casi di melanoma che si sta registrando negli ultimi anni rende urgente la necessità di interventi mirati.

Per fare il punto sulle nuove misure di diagnosi precoce e sui più attuali campi esplorativi della gestione terapeutica, il melanoma sarà l’argomento dell’incontro formativo che si terrà domani, 15 marzo, dalle ore 8,30, nell’aula magna dell’Azienda ospedaliera San Giuseppe Moscati di Avellino (Città ospedaliera, settore B, primo piano).

L’evento, organizzato dai professionisti dell’Unità operativa di Dermatologia e Dermochirurgia (responsabile scientifico Giovanna Galdo), sarà introdotto del Direttore generale dell’Azienda Moscati, Renato Pizzuti, dal Direttore sanitario, Renato Lanzetta, e dal Direttore amministrativo, Chiara Di Biase.

La Direzione strategica si confronterà al tavolo con il Presidente dell’Ordine dei Medici della provincia di Avellino, Francesco Sellitto, e con il Presidente dell’Associazione Italiana Lotta al Melanoma “Amici di Gabriella Pomposelli” (Ailmag), Filomena Pennasilico, per individuare percorsi operativi finalizzati a ottimizzare le risorse e a favorire una presa in carico multidisciplinare dei pazienti che presentano il tumore cutaneo, avvalendosi dei dati dell’Ordine dei Medici per integrare la casistica clinica e condividere esperienze.

Nelle tre sessioni che seguiranno, si discuterà ad ampio raggio del melanoma: dai criteri classificativi per forma cutanea, al dato epidemiologico; dal ruolo della medicina nucleare, a quello della chirurgia e della casistica clinica sul trattamento chirurgico dei pazienti in carico presso il Gruppo Oncologico Multidisciplinare (Gom) aziendale del melanoma e tumori cutanei.