Dispenser per l’acqua e termos, il consiglio comunale pronto a diventare “Plastic Free”

Dispenser per l’acqua e termos, il consiglio comunale pronto a diventare “Plastic Free”

12 Settembre 2019

Alpi – Il consiglio comunale di Avellino a breve potrebbe diventare “plastic free”. L’iniziativa prende le mosse dalla richiesta di dichiarazione di emergenza climatica e ambientale proposta dal consigliere Francesco Iandolo e accompagnata da altre otto firme di esponenti dell’opposizione e della maggioranza. Questa, in prima istanza, era stata avanzata dal collettivo Friday For Future di Avellino, il movimento globale per aumentare l’attenzione sui cambiamenti climatici e, come già dichiarato durante la campagna elettorale, sarebbe stata la prima proposta che il collettivo Avellino Prende Parte avrebbe portato in consiglio comunale. Una misura già adottata in città come Milano, Napoli, Parma e in Irpinia a Montoro che impegna le amministrazioni comunali ad adottare tutti gli strumenti necessari a contrastare la crisi climatica e ambientale a partire da piccole azioni concrete.

La delibera, se approvata, prevede la delega alla giunta di predisporre tutti gli atti necessari. “Nel consiglio comunale del 27 – afferma il Presidente Ugo Maggio – Iandolo leggerà la sua proposta e poi sarà messa ai voti. Il consiglio si dovrà poi impegnare a correggere le cattive abitudini che, putroppo, contribuiscono a danneggiare l’ambiente. Tra le prime cose che potremo fare, è eliminare la plastica dal consiglio comunale, quindi evitare l’utilizzo di bottiglie e bicchieri di plastica. Stiamo immaginando di installare dispenser per l’acqua e di prevedere termos a freddo per ogni singolo consigliere”.